Tag: sostenibilità

Scandalo macchinisti-lumaca di Trenord: M5S porta il caso in Consiglio Regionale.

Sul caso dei “macchinisti-lumaca“, il M5S Lombardia presenterà nei prossimi giorni un atto urgente in Consiglio Regionale. Iolanda Nanni, consigliere regionale e membro della Commissione Infrastrutture, dichiara: “è paradossale che, mentre Trenord, non più tardi del 28 gennaio scorso, presentava in pompa magna un programma avente come principale obiettivo la puntualità, si scopra che all’interno del rapporto contrattuale vigente coi dipendenti vi siano articoli, come l’art. 54, che possono indurre lo stesso personale ad adottare comportamenti esecrabili come quello di rallentare la marcia del treno per guadagnare di più.”

“Come più volte abbiamo denunciato – prosegue la portavoce regionale pentastellata – lo stato di degrado e di sofferenza delle linee ferroviarie lombarde è già allarmante di suo, con un indice di puntualità al 72% fra i più bassi della storia del servizio ferroviario regionale: 3 assessori regionali ai trasporti in meno di due anni di legislatura, titubanze e palleggiamenti sulla nomina del nuovo amministratore delegato Trenord hanno purtroppo inciso su questo stato. Inoltre lo scorso 19 febbraio abbiamo audito la nuova AD  in Commissione Trasporti ed in quella sede presentò un piano di interventi finalizzato ad alzare l’indice di puntualità dei treni, anche attraverso specifici corsi di formazione a 3.200 dipendenti. Certo è che se si fanno corsi, ma non si interviene sulle clausole contrattuali, e in particolare sull’art. 54, si rischia non solo di indurre a comportamenti dolosi, ma anche e soprattutto a mettere a rischio la sicurezza dell’utenza.”

“È infatti noto” – conclude la portavoce regionale – “che l’obiettivo principale di un macchinista del treno sia quello di portare in sicurezza il proprio treno a destinazione e nello svolgimento del suo lavoro deve essere messo in condizioni di agire con lucidità, razionalità e responsabilità, nonché prontezza di riflessi nelle situazioni di emergenza. Proprio per garantire tali caratteristiche non è opportuno adottare clausole che incentivino a prolungare i tempi del proprio turno, ma al contrario sarebbe auspicabile prevedere meccanismi di premialità mirati alla puntualità ed agli standard di sicurezza.”

lumaca-trenord

Iolanda Nanni – Consigiere Regionale del M5S Lombardia

Il miglior rifiuto? Quello NON prodotto!

1448

Riceviamo e pubblichiamo integralmente l’ e-mail di una concittadina che ci invia copia del testo inviato all’ufficio ecologia di Seveso in materia di riduzione dei rifiuti grazie alla buona pratica dell’utilizzo dei pannolini lavabili.

Buonasera,
la presente perchè ho saputo che il Comune di Seveso purtroppo non eroga incentivi alla neo mamme per l’acquisto di pannolini lavabili eco e quindi questa mattina al telefono con l’ufficio ecologia mi è stato consigliato di mandare una mail dove appunto poter richiedere l’attivazione di questo servizio.
Si tratta indubbiamente di una scelta che lega risparmio economico e difesa dell’ambiente.
Nei primi tre anni di vita, infatti, ogni bambino produce in media una tonnellata di rifiuti indifferenziabili: una spesa sociale non indifferente tra raccolta, trasporto e stoccaggio di questi rifiuti.
E’ un incentivo presente in moltissimi comuni rivolto a tutti i genitori che desiderano abbracciare un nuovo stile di vita più sostenibile e rispettoso dei propri figli e dell’ambiente, attraverso l’adozione di comportamenti quotidiani virtuosi come ad esempio l’utilizzo di Pannolini Lavabili al posto di quelli usa e getta.
Ho letto che nel 2013 si è svolto un incontro di confronto e approfondimento con le Amministrazioni locali sul progetto “G.Eco – Genitori Eco”, presentato da Agenzia Innova21 e Cooperativa Stripes al bando 2013 “Costruire comunità sostenibili” della Fondazione Cariplo ospitato proprio nel vostro stabile del Bosco delle Querce, e quindi pensavo fosse stato fatto qualcosa in questo senso, visto il tema.
Spero di poter ricevere al più presto un vostro riscontro.
Con i migliori saluti.

(mail firmata)

La tariffa puntuale introdotta in via sperimentale a Baruccana e che a breve verrà estesa in tutto il territorio di Seveso è sicuramente una pratica virtuosa ma, come sosteniamo da sempre, il miglior rifiuto è quello NON prodotto!
Quindi ci auguriamo che l’amministrazione comunale dia ascolto all’ e-mail di questa nostra concittadina e introduca questa iniziativa per ridurre ulteriormente l’indifferenziato prodotto dai Sevesini, anche perchè se un anno fa esatto si tenevano questi tipi di incontri al Bosco delle Querce, ci parrebbe una logica e naturale conseguenza.

La mia esperienza ad #Italia5stelle

Un nostro attivista, Francesco Mininni, è appena tornato dalla tre giorni romana di #Italia5Stelle, la prima festa nazionale del Movimento 5 Stelle.

Questo è il suo racconto dell’esperienza vissuta:

“Sono stato a molti eventi organizzati dal Movimento.

Sono stato a Roma nel febbraio 2013 in piazza San Giovanni,  a Genova nel dicembre 2013, ai vari tour di Beppe in giro per la Lombardia,  ma l’evento del Circo Massimo aveva per me un significato particolare.

Il primo grande evento dopo la delusione delle elezioni europee,  il morale a terra (una sensazione palpabile nella maggior parte degli attivisti e non), un senso di frustrazione per un cambiamento che in Italia aspettiamo da decenni e che puntualmente non si verifica.

Ecco occorreva incontrarci,  guardarci negli occhi,  condividere le nostre esperienze ed  opinioni, in una parola… ricompattarci!!!

Ho avuto la fortuna di incontrare centinaia di attivisti,  la maggior parte dei parlamentari,  consiglieri regionali e  comunali,  con loro ho scambiato opinioni,  esperienze ma alcune anche volte solo uno sguardo. Uno sguardo unico,  fatto di complicità di chi la pensa nella stessa maniera e cioè che un’Italia a 5 stelle non è poi così lontana! ! Ecco questo evento è riuscito nel suo intento. Il morale è alto e nuove sfide ci attendono sia a livello locale che a livello nazionale.  Siamo pronti e continueremo nel nostro cammino che ci porterà un giorno in un’Italia a 5 stelle! !

In alto i cuori!!!”

20141011_202552 20141011_114948 20141011_142737 20141011_181215

FESTELLA!!!!!

cropped-home-festella

Presso il Parco Villa Litta (Milano) avrà luogo il primo evento nazionale 5 Stelle per il rilancio della cultura.
Vi saranno importanti conferenze con ampio spazio per il dibattito del pubblico con i migliori relatori nel campo della democrazia diretta (bilancio partecipativo, referendum propositivo senza quorum), della sostenibilità AMBIENTALE, politica SOSTENIBILE, funzionamento del parlamento europeo, lavoro e giovani, MES, FISCAL COMPACT, RISERVA FRAZIONARIA, euro e SOVRANITA’ MONETARIA…. e la sera CABARET e musica con importanti musicisti quali PINO SCOTTO , dj internazionali quali COCCOLUTO ed altri ancora.

Ecco il programma:

Venerdi 13 giugno 2014

si comincia alle 14.30 con l’esperimento di democrazia diretta fino alle ore 16.00 – con anche i parlamentari – facilitatori max gaetano e paolo pivetti
16.00-16.25 relazione
di Stefano Stortone sul bilancio partecipativoa seguire ampio dibattito con i parlamentari Bottici, De Rosa, Tripiedi, Cominardi , consigliere regionale Corbetta, Gianmarco Novi e Nicola Fuggetta ( consiglieri comunali di monza) coi sindaci , i parlamentari, col giornalista Gianluigi Paragoneed il pubblico fino alle 18.oo – moderatori Max Gaetano
18.00 – 19.35 relazione e dibattito ECOMOSTRI ( pedemontana, expo, città della salute di Sesto San Giovanni….) …a seguire ampio dibattito con i parlamentari Bottici, De Rosa, Tripiedi, Cominardi – Moderatore Salvo Mandarà

Programma Spettacoli

20.15 – 20.30 Esibizione Hip Hop e R&B
20.30 – 20.45 Andrea Fratellini (cabaret)
20.45 – 21.05 Descargalab
21.05 – 21.20 Andrea Fratellini (cabaret)
21.20 – 21.40 Tommy dos Maister
21.40 – 21.50 Cece
21.50 – 22.05 Mammuth (cabaret)
22.05 – 22.40 Jessica Mazzoli
22.40 – 23.00 Reaction
23.00 – 23-10 Mammuth (cabaret)
23.10 – 23.30 Alfonso Dececco
23.30 – 23.50 Latino caraibe
23.50 – 00.30 DJ Frankye (house) DJ Lova & Morris (‘70/’80)
23.50 – 00.30 SPAGNA-OLANDA su maxi schermo senza telecronaca
Sabato 14 giugno 2014
10.15 – 12.15 dibattito sul funzionamento dell’Unione Europea e dell’europarlamento con Aldo Giannuli , Thomas Benedikter, europarlamentari Eleonora Evi e Marco Valli, senatore Bruno Marton – moderatore Daniele Martinelli
15.00 – 17.00 dibattito su ‘ i referendum propositivi, deliberativi, legislativi senza quorum’ relatore Stephan Laush, coordinatore di Initiative fur Mehr Demokratie di Bolzano che illustrerà anche i casi di democrazia diretta nel mondo con la scrittrice Monia Benini, con Livio Loverso e col giornalista Oliviero Beha – collegamento skype con il Niger con SEM PRANDONI – con i parlamentari Blundo, De Rosa, e Alessio Villarosa – Moderatore Salvo Mandarà
resoconto del lavoro svolto dal gruppo m5s milanese (Livio Lo Verso primo firmatario).
17.00 – 17.15 pausa
17.15 -19.15 dibattito su ‘ sostenibilità ambientale, carpotecnia e politica sostenibile (DPS) con Andrea Conti, Pietro Dommarco ed il giornalista Daniele Martinelli – con i parlamentari Blundo, De Rosa e Alessio Villarosa – moderatori Max Gaetano

Programma Spettacoli

20.30 – 20.45 Umberto Napolitano
20.45 – 21.05 Olyo!Bollente
21.05 – 21.20 Luca Sandri (cabaret)
21.20 – 21.40 Anita e Davide Duo
21.40 – 21.55 Le Gal
21.55 – 22.20 Atelier Folie
22.20 – 22.50 Dante Brancatisano
22.50 – 23.15 Damiano Fiorella
23.15 – 23-35 Marco Crupi
23.40 – 01.00 Italia – Inghilterra (calcio)
Domenica 15 giugno 2014
10.00-12.30 ”WELCOME DAY” e rapporto attività del movimento 5 stelle di Milano secondi i principi della democrazia diretta
15.00 – 17.00 dibattito su: protesta fiscale con Alessandra Marazzi e Cristina Berti – con i parlamentari Pesco, Carinelli, Bottici e l’europarlamentare Marco Valli –
– moderatore Salvo Mandarà
17.00 – 17.15 pausa
17.15 – 19.45 dibattito sulla sovranità monetaria , riserva frazionaria , MES, fiscal compact col Dottor Salvatore Tamburro, l’avvocato Antonio Pimpini, Valentino De Santi ed i giornalisti Giuseppe Cruciani e Daniele Martinelli – con i parlamentari Pesco, Carinelli, Bottici e l’europarlamentare Marco Valli – moderatori Max Gaetano

Programma Spettacoli

20.15 – 20.30 Esibizione Hip Hop e R&B
20.30 – 20.45 Riccardo Arrighini
20.45 – 21.05 Gabor Lesko
21.05 – 21.25 Francesco Farina e Casesparse
21.25 – 21.40 Le Gal
21.40 – 21.50 Roberta Di Lorenzo + Sonohra
21.50 – 22.30 Sonohra
22.30 – 23.10 Pino Scotto & Band
23.10 – 00.30 DJ Frankye Lova (house) DJ Dinowhite (‘70/’80)

ECOMAFIE: Il rapporto tra delinquenza e rifiuti

ecom

Il Movimento 5 Stelle Seveso è nuovamente pronto ad incontrare e sensibilizzare i cittadini su un tema a sé molto caro: la corretta gestione dei rifiuti.

L’incontro che avrà luogo fra pochi giorni (12 maggio) è l’ideale prosecuzione di quello organizzato nel gennaio scorso.

Allora parlammo di rifiuti ed in particolare di Rifiuti Zero: un comportamento virtuoso è possibile, riciclare e riutilizzare si può, riducendo ai minimi termini l’incenerimento e lo smaltimento.

Questa volta vogliamo invece affrontare il “lato oscuro” dell’argomento: gli affari e gli interessi o, piuttosto, i malaffari che girano intorno alla gestione ed allo smaltimento (in)controllato dei rifiuti di cui abbiamo purtroppo esempi ed evidenze anche nella nostra Brianza.

A chi giova non incentivare, in taluni casi addirittura combattere ed osteggiare un comportamento virtuoso?

Avremo ospiti di tutto riguardo e di riconosciuta competenza:

Gianmarco CORBETTA, Consigliere Regionale lombardo, Componente delle Commissioni Ambiente e Speciale Antimafia;

Massimo DE ROSA, Deputato M5S, Vice Presidente della VIII Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici;

Marco FRACETI, Presidente dell’Osservatorio Antimafie di Monza e Brianza “Peppino Impastato”.

Al termine degli interventi sarà possibile un momento di confronto comune.

Davvero i sottopassi sono la soluzione per Seveso?

DSC_0136

Bastano poche gocce d’acqua ed il traffico nel sottopasso di Baruccana va in tilt.

Pensare dunque che un solo sottopasso sul confine con Cesano possa sistemare i problemi del centro di  Seveso, ci pare sinceramente un’utopia.

Invitiamo la nostra amministrazione a riflettere sulle scelte che si appresta a fare ed a ripensare all’interramento delle Ferrovie Nord quale unica soluzione percorribile, per risolvere in maniera definitiva il problema traffico e code ai passaggi a livello della nostra città.

Confrontiamoci!

 

Il Movimento 5 Stelle di Seveso invita tutti i cittadini a una serata informativa sulla gestione dei rifiuti al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla questione dell’Inceneritore di Desio e la corretta gestione dei rifiuti pubblici.

Coordinate dell’evento: Mercoledì 15 Gennaio 2014, ore 21,00 a Seveso (MB) presso l’Aula Magna della Scuola Media L. da Vinci di Via De Gasperi.

L’ invito al confronto con i cittadini è rivolto principalmente alle Amministrazioni Pubbliche a favore dell’Inceneritore (Seveso, Cesano Maderno, Lentate sul Seveso, Limbiate, Nova Milanese, Solaro e Meda): CONFRONTIAMOCI!

A Seveso e in Brianza si sta decidendo la gestione dei rifiuti dei prossimi decenni: continuare a bruciare i rifiuti è davvero necessario? Rifiuti Zero è un obiettivo raggiungibile? Cosa conviene al cittadino? E’ in gioco il futuro tuo e dei tuoi figli, vogliamo parlarne oggi prima che sia troppo tardi…

Gli interventi previsti in scaletta sono:

GIANMARCO CORBETTA (Consigliere Regionale – Portavoce M5S Lombardia),

ENZO FAVOINO (Coordinatore del Comitato Scientifico Rifiuti Zero Europa)

STEFANO CALDIROLA (Responsabile Gelsia)

Al termine di questi si propone un momento di confronto comune.

Gruppo Comunicazione Seveso 5 Stelle

1512607_220641444786289_1166059637_n

Tares.. Ma i bollettini?

..

Alla Cortese att.ne del Consiglio Comunale:

Il 16 dicembre scade il termine per il pagamento della TARES ma molti (loro malgrado) non hanno ancora ricevuto il modello F24 o lo stanno ricevendo solamente in queste ore o addirittura lo riceveranno fuori tempo massimo e bene che vada li riceveranno nell’ultimo giorno utile.

Oltre al fatto che è l’ennesima tassa ingrossata a scapito del contribuente, invitiamo la nostra Amministrazione a fare in modo che vengano sospese ed annullate le sanzioni per i ritardi nei pagamenti, prendendo una posizione chiara ed inequivocabile già in Consiglio Comunale questa sera. La lettera allegata al modello di pagamento consegnata finora a pochi “fortunati” ha la data del 15 Novembre: ridursi in queste condizioni non è serio né corretto.

E’ secondo noi antipatico e controproducente che una evidente difficoltà gestionale messa in mostra da parte dell’Amministrazione vada a gravare ulteriormente con sanzioni su un altrettanto evidente momento di difficoltà di larga parte delle famiglie sevesine.

Movimento 5 Stelle Seveso.

#NoInceneritore in consiglio comunale!

Questa sera, in occasione del Consiglio Comunale che si è tenuto a Seveso, una rappresentanza di cittadini ed attivisti del locale Movimento 5 Stelle (cui si sono aggiunti attivisti dei comuni limitrofi) ha manifestato tutto il suo dissenso verso il piano industriale di B.E.A. (Brianza Energia Ambiente), approvato anche grazie all’amministrazione Sevesina, che permetterà all’inceneritore di Desio di bruciare una mole maggiore di rifiuti.
Tutto ciò mentre proprio oggi, in regione Lombardia, è stata approvata all’unanimità la risoluzione per la dismissione di parte del parco inceneritori lombardo.
Desio ha un impianto datato, sarebbe stato tra i primi ad essere smantellato.
Ci chiediamo dunque:
– Perchè se la regione Lombardia ha una visione più lungimirante, noi Sevesini dobbiamo subire scelte che vanno contro logica sostenendo tecnologie ormai superate?
– Perchè se il mondo guarda con sempre più interesse ai “rifiuti zero”,  noi dobbiamo lottare contro questi mostri antiecologici che ammorbano l’aria della Brianza?

E’ ora di dire basta, e urlare a gran voce #noinceneritore e si #rifiutizero