Tag: seveso 5 stelle

Approvata la nostra mozione sugli attraversamenti pedonali

Lo scorso 29 aprile, il Movimento 5 Stelle Seveso ha portato in Consiglio Comunale una Mozione per la messa in sicurezza degli attraversamenti pedonali di Seveso, con particolare attenzione a tutti quei luoghi in cui essi risultino particolarmente pericolosi o degradati.

Questa messa in sicurezza e le migliorie suggerite nella mozione possono, senza gravare sui cittadini, trovare finanziamento da un bando regionale a fondo perduto e da risorse assegnate a Seveso dal Ministero dello sviluppo economico, grazie ad una norma fortemente voluta dal Ministro Fraccaro del Movimento 5 Stelle.

La Mozione è stata emendata perchè, secondo l’erronea interpretazione della maggioranza, si voleva far sistemare tutti gli attraversamenti con sistemi di segnalazione. Leggendola si può ben capire che non è così, ma per uscire dalla situazione stagnante in cui ci si era venuti a trovare, abbiamo apportato modifiche atte a sottolineare ulteriormente che solo sui passaggi pedonali più a rischio si possano attuare queste migliorie, mentre tutti gli altri attraversamenti debbano comunque essere messi in sicurezza.

Questa è la seconda mozione che facciamo approvare in Consiglio dopo quella sulle fototrappole (per le quali abbiamo segnalato all’amministrazione un ulteriore bando regionale che permetterà di finanziarne l’acquisto), due mozioni a bassissimo costo, se non zero, per i cittadini di Seveso.

Una opposizione dura ma propositiva, questo avevamo promesso l’indomani delle scorse elezioni comunali, e questo stiamo cercando di portare avanti, anche grazie alle segnalazioni dei cittadini che invitiamo sempre a contattarci.

Nelle prossime settimane abbiamo in serbo altre mozioni da presentare, restate collegati!

Movimento 5 Stelle Seveso

Mezzo miliardo di euro ai Comuni grazie alla norma Fraccaro

Ammontano a 500 milioni le risorse, assegnate dal Ministero dello Sviluppo economico, nell’anno 2019 a valere sul Fondo Sviluppo e Coesione, che verranno assegnate a tutti i Comuni italiani in proporzione alla popolazione residente entro il 25 Aprile.

Grazie alla norma fortemente voluta dal Ministro Fraccaro e inserita nel decreto Crescita, il comune di SEVESO avrà la possibilità di investire 130 mila euro per finanziare progetti di mobilità sostenibile, di abbattimento delle barriere architettoniche, di messa in sicurezza degli edifici pubblici, strade e scuole.

Gli investimenti potranno essere utilizzati per investimenti di risparmio energetico negli edifici pubblici e per consentire l’installazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili”.

Con il Movimento 5 Stelle al Governo lo Stato torna a investire sui territori e sui comuni dopo anni di tagli che si sono ripercossi sui cittadini.

Vogliamo migliorare la qualità della vita dei nostri concittadini. Lo abbiamo promesso e lo stiamo dimostrando.

 

Movimento 5 Stelle Seveso

APPROVATA la mozione fototrappole

Primo risultato positivo in Consiglio Comunale per il Movimento 5 Stelle di Seveso.
Lunedì 12 novembre durante la seduta di Consiglio è stata approvata la mozione, presentata dal nostro Consigliere Antonio Cantore, che impegna il Sindaco e la Giunta a destinare nell’ anno 2019 risorse per l’acquisto di telecamere mobili contro l’abbandono di rifiuti ed attivare un monitoraggio finalizzato al controllo dello scarico abusivo della spazzatura all’ interno del territorio comunale.
Dopo la bocciatura della mozione per l’acquisto di un bus elettrico cofinanziato da Regione Lombardia, questa volta maggioranza ed opposizione hanno votato all’ unanimità il testo presentato dal Movimento 5 Stelle e di questo diamo atto a tutti i Consiglieri.
Una mozione di buon senso, che abbracciava un punto, quello del contrasto all’ abbandono dei rifiuti, presente in tutti i programmi elettorali e che finalmente grazie a questa mozione ci auguriamo potrà diventare al più presto realtà.
Ben consapevoli che non sarà la panacea di tutti i mali, crediamo però possa essere un forte deterrente contro questa incivile pratica.

 

Movimento 5 Stelle Seveso

Consiglio Comunale del 04/10/2018

Di seguito le riprese del Consiglio Comunale del 04 Ottobre 2018.
Noi continueremo a riprendere e darvi informazione di ciò che avviene in consiglio, Voi continuate a seguirci e supportarci, grazie e buona visione.

Movimento 5 Stelle Seveso

Discorso di insediamento Consigliere Movimento 5 Stelle

Lunedì 16 luglio si è tenuta la seduta di insediamento del Consiglio Comunale di Seveso.

Qui di seguito pubblichiamo il discorso pronunciato dal rappresentante del Movimento 5 Stelle di Seveso in consiglio Comunale, Antonio Cantore:

“La nostra attività sarà improntata a principi ben noti a tutti: trasparenza, partecipazione, condivisione. Sicuramente commetteremo degli errori, ma ci auguriamo che la collaborazione comune possa essere d’aiuto a ridurli al minimo o ad annullarli del tutto.

Faremo del nostro meglio affinché i Cittadini possano, attraverso di noi, entrare nelle Istituzioni e portare le proprie istanze affinché possano essere prese in considerazione e discusse.

Noi saremo i loro portavoce, senza alcuna distinzione: le buone idee e le buone proposte non hanno colore né etichette ed in quanto tali vanno sostenute e portate avanti. La nostra sarà pertanto una opposizione costruttiva e propositiva.

Nel corso di questo mandato, che per il bene della Città ci auguriamo possa essere proficuo e duraturo, contiamo di trovare risposte ad argomenti vecchi e nuovi, alle piccole come alle grandi opere: ed allora ricordiamo per esempio che all’allora Sindaco Butti inviammo una nota in cui presentammo, conti alla mano, tutte le nostre perplessità sulla “privatizzazione” della Farmacia Comunale. Quella nota non ebbe mai risposta, nel frattempo la Farmacia è stata affidata ad un soggetto privato avendone il Comune un tornaconto discutibile e, se ci guardiamo intorno, vediamo che Comuni come Cesano Maderno non solo gestiscono il servizio direttamente, ma anche con benefici e stanno addirittura incrementando il numero delle farmacie gestite. Ci chiediamo e chiediamo quindi se questa Amministrazione vorrà valutare e rivedere gli accordi presi dalla precedente gestione.

Un altro tema caldo, ma colpevolmente tenuto poco in considerazione è l’inceneritore di Desio. Nel corso dell’Amministrazione precedente si è prima votato a favore della sua ristrutturazione salvo poi tentare l’impresa impossibile (visti gli infruttuosi tentativi negli anni) di alienare la quota societaria in mano al nostro Comune. Un voto incomprensibile, tanto più alla luce della valutazione che Regione Lombardia con l’allora Assessore all’Ambiente Claudia Terzi fece dell’inceneritore: il più obsoleto in regione, pronto per la rottamazione insomma, ma improvvidamente e colpevolmente resuscitato da un voto sciagurato o perlomeno poco informato.
Ci chiediamo e chiediamo quindi quale sarà la posizione di questa Amministrazione?

E veniamo infine, ma solo per brevità perché molto altro ci sarebbe ancora, ai due temi per antonomasia che stanno interessando la nostra Città: Pedemontana e l’attraversamento ferroviario.

Le nostre posizioni sono ben note: No a Pedemontana ed ai sottopassi.

Pedemontana è un’opera vecchia e inutile, che ha altresì tradito il suo spirito e la sua utilità iniziali. Che si eviti di andare a smuovere terreni notoriamente interessati dalla diossina sconfinando addirittura nel Bosco delle Querce, che ci si fermi al costruito finora e che si proceda piuttosto alla riqualificazione dell’esistente da lì in avanti. La Regione a trazione leghista, però, non è dello stesso parere: ci chiediamo e chiediamo allora quale sarà la posizione di questa Amministrazione?

Sottopassi: nei paesi vicini che li hanno realizzati ci si rende subito conto che dividono ulteriormente oltreché essere fonte di traffico ed inquinamento. In questo particolare momento storico della politica italiana, che vede una Amministrazione a trazione leghista in Comune ed in Regione ed un governo “a contratto” Lega-M5S in Parlamento, quale occasione migliore per cercare ed attuare sinergie di ogni tipo e ad ogni livello volte ad annullare provvedimenti sciagurati come l’approvazione del raddoppio della linea ferroviaria e riproporre con forza una soluzione alternativa?

Certo, le premesse non sono molto incoraggianti: l’alleanza elettorale Lega-Forza Italia-Galbiati ha messo un bel punto esclamativo sui sottopassi, ma per i motivi sopra addotti riteniamo che si possa fare anche un passo indietro e rivalutare il tutto considerando il rapporto costi/benefici senza guardare ciecamente al solo aspetto economico.

Ecco, questi sono solamente alcuni spunti che ci sentiamo di condividere: ci auguriamo che possano essere fonte di ispirazione e di collaborazione tra TUTTE le forze politiche qui sedute al fine del BENE COMUNE.

Cari cittadini, Sig. Sindaco, Presidente, Giunta, Care Consigliere e Consiglieri, concludiamo con un saluto a tutte le Associazioni di Seveso, in quanto rappresentano la rete connettiva della visibilità e della socialità della nostra città. Ai colleghi Consiglieri di opposizione auguriamo di svolgere al meglio il loro ruolo di oppositori fermi e rigorosi, certi della loro lealtà, correttezza e competenza.

Per quanto ci riguarda è un fatto che ci onora e che ci carica di responsabilità, perché crediamo che il Consiglio Comunale debba essere il luogo di massima espressione della democrazia e del dibattito politico della nostra comunità.”

Movimento 5 Stelle Seveso

Si riparte

A poco più di una settimana dal primo turno di voto ed a pochi giorni dal ballottaggio, per noi del Movimento 5 Stelle di Seveso è già possibile tirare le somme e fare il bilancio di queste elezioni amministrative che non hanno risparmiato colpi bassi ed anche qualche scorrettezza di troppo durante la campagna elettorale.

Partiamo dal bicchiere mezzo vuoto, dopo mesi e mesi di lavoro per preparare un programma da più parti definito ottimo e presentare una lista, ritrovarsi quarta forza di Seveso non può certo lasciarci soddisfatti. E qui finisce il bicchiere mezzo vuoto.

Il bicchiere mezzo pieno è invece quello che amiamo di più, da inguaribili ottimisti convinti di cambiare l’Italia, noi del Movimento 5 Stelle non ci abbattiamo mai, ed anche gli attivisti di Seveso sono già pronti a ripartire con rinnovato entusiasmo.

Entusiasmo dovuto al fatto di aver migliorato il nostro risultato rispetto a 5 anni fa con un aumento in termini percentuali di circa il 3% ma, in termini concreti, di aver messo in Consiglio Comunale il nostro candidato sindaco Antonio Cantore.
Finalmente nella la prossima legislatura potremo dire la nostra non solamente tramite comunicati od iniziative personali, ma con atti concreti ai quali sarà dovuta una risposta certa.
La nostra sarà un’opposizione dura, senza sconti, ma sarà soprattutto propositiva.

Non ci limiteremo come l’opposizione che abbiamo visto in questi 5 anni (Tagliabue escluso e del quale il consiglio sentirà la mancanza) a votare contro o ad astenersi senza mai proporre nulla.
Cercheremo di portare in consiglio le nostre idee per Seveso, idee frutto del nostro lavoro ma anche di quello di tutti quei cittadini che ci hanno sostenuto e continueranno a farlo, ed ai quali va un sentito GRAZIE per il supporto e l’affetto dimostratoci.

Per concludere e renderlo chiaro e cristallino a tutti, per il ballottaggio del 24 giugno il Movimento 5 Stelle non darà nessuna indicazione di voto lasciando completa libertà ai propri elettori.

Grazie,

Movimento 5 Stelle Seveso

Come esprimere correttamente il proprio voto

Ci siamo, finalmente il 10 giugno è alle porte, finalmente Seveso potrà nuovamente tornare ad esprimersi per l’elezione del proprio Sindaco e del Consiglio Comunale.

Domenica i Sevesini potranno scegliere se rimanere legati alle solite facce della vecchia politica che ha amministrato Seveso negli ultimi 20 anni con i risultati che sono sotto gli occhi di tutti, oppure provare a cambiare, proiettandosi nel futuro e riappropriandosi della propria città votando Antonio Cantore ed il Movimento 5 Stelle.

Come esprimere correttamente il proprio voto?

Barrando con una croce il nome del candidato sindaco, con un’altra croce il simbolo del Movimento 5 Stelle ed indicando al massimo due preferenze con alternanza di genere, ovvero una preferenza maschile ed una femminile.

Qui sotto un fac-simile della scheda elettorale.

In alternativa, per esprimere un voto utile senza rischiare di incappare in errori (magari persone anziane che non conoscono i candidati od il corretto metodo di voto), è sufficiente mettere una croce sul simbolo del Movimento. In questo modo il voto, pur non esprimendo preferenze, è valido per la lista ed il candidato Sindaco ad essa collegato.

BUON VOTO SEVESINI!

Consiglio Comunale del 30.11.2015

Pubblichiamo integralmente le riprese che noi attivisti del MoVimento 5 Stelle di SeVeso abbiamo fatto in occasione del Consiglio Comunale del 30/11/2015.

Ordine del giorno:

1. ASSESTAMENTO GENERALE DI BILANCIO – VARIAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2015 E AL BILANCIO PLURIENNALE 2015-2017.
Buona visione,
MoVimento 5 Stelle SeVeso.

Consiglio Comunale del 17/11/2015

Continua la nostra attività di ripresa delle sedute del Consiglio Comunale.

Le immagini che pubblichiamo oggi sono relative alla seduta del 17/11/2015, questo l’ordine del giorno:

1. RISPOSTA A INTERROGAZIONI E INTERPELLANZE.

2. MUTUI A TASSO FISSO CONTRATTI CON LA CASSA DEPOSITI E PRESTITI –
RINEGOZIAZIONE – DEBITO RESIDUO DI € 5.216.249,09.

3. MANIFESTO DI BRIANZA SICURA – PROTOCOLLO D’INTESA TRA COMUNI PER UN IMPEGNO COMUNE NEL CONTRASTO ALLA CRIMINALITA’ ORGANIZZATA DI STAMPO MAFIOSO E AL FENOMENO DELLA CORRUZIONE, PER UNA PERMANENTE DIFFUSIONE DELLA CULTURA DELLA LEGALITA’.

4. DETERMINAZIONE DELLA MISURA MENSILE DELL’INDENNITA’ DI FUNZIONE SPETTANTE AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE E DEL GETTONE DI PRESENZA SPETTANTE AI CONSIGLIERI COMUNALI PER L’ANNO 2015.

5. SURROGAZIONE DEL SIG. DONGHI ROBERTO NELLA CARICA DI COMPONENTE DELLA COMMISSIONE BIBLIOTECA.

 

Buona visione,

MoVimento 5 Stelle SeVeso.

 

#SevesoCittàAperta? Forse, intanto prepariamo il curriculum

Il Presidente del Consiglio Comunale di Seveso, Giorgio Garofalo, ha recentemente e ripetutamente pubblicizzato con l’hashtag #SevesoCittàAperta molte iniziative ed attività dell’Amministrazione; tra le altre, anche la pubblicazione sul sito del Comune di Seveso della convocazione di tutte le riunioni delle Commissioni comunali, affinché tutti i cittadini sevesini possano partecipare come uditori.

Questa iniziativa è stata accolta con estrema soddisfazione da chi, come noi del Movimento Cinque Stelle, incentiva la partecipazione diretta alla vita amministrativa.

Nel corso del neanche poco tempo finora trascorso, però, abbiamo nostro malgrado constatato che le Commissioni sono state pubblicizzate con un anticipo spesso insufficiente a permettere una reale partecipazione (p.es., lo stesso giorno dell’incontro). Talvolta, ne siamo certi, la stessa convocazione indirizzata ai partecipanti è stata protocollata oltre i termini previsti dal Regolamento comunale (almeno cinque giorni prima della data della riunione e per analogia, dal momento che in esso si contemplano solamente le Commissioni Urbanistica, Servizi Sociali, Artigianato e Pubblica Istruzione).

Lo stesso Garofalo ha pubblicamente riconosciuto tali ritardi; ma ha anche rassicurato che in futuro non sarebbe più successo. Non un secolo fa… era il 21 settembre 2015.

Garofalo Albericci

Tempo una settimana e… siamo punto e a capo: la convocazione della Commissione Servizi Sociali del 28 settembre viene pubblicizzata sul sito del Comune il giorno stesso!

Va be’, dai, non avranno ancora avuto il tempo di perfezionare le procedure…

Intanto arriviamo al 30 ottobre: per quel giorno è convocata la Commissione Capigruppo, ma ne sono a conoscenza a malapena i convocati: sul sito del Comune a tutt’oggi nessuna traccia!

Non finisce qui: a quei rompiscatole dei grillini pentastellati non va proprio giù che la Commissione Paesaggio di giovedì 5 novembre, pubblicizzata (questa volta sì) con largo anticipo, sia fissata ad un orario praticamente impossibile (le 12) per chi desiderasse partecipare; figuriamoci quale possa essere stata la loro reazione quando constatano che si è tenuta a porte chiuse, lasciando fuori dalla porta alcuni giornalisti che hanno chiesto di assistervi. Con quale motivazione? “Si tratta di una Commissione troppo tecnica, quindi di nessun interesse per stampa e cittadinanza…” (Il Cittadino del 7 novembre).

Sarà anche stata una Commissione tecnica (come tutte le altre d’altronde), anzi “troppo” tecnica, ma hanno trattato della installazione di “nuove tre antenne ed una parabola su ciminiera di via Zeuner – Telecom Italia spa” delle quali NES-SU-NO (residenti compresi) sarebbe venuto a conoscenza, se non a lavori esesuiti o se non fosse per quei famigerati rompiscatole grillini pentastellati (non trinariciuti, però) che si ostinano a volersi informare su cosa succede nel proprio Comune di residenza (e non solo)!

Quella della “Commissione prettamente tecnica” è una tesi sostenuta anche personalmente dal Sindaco sul Giornale di Seregno del 10 novembre: ci cadono le braccia, ma siamo purtroppo abituati alle sue risposte laconiche ed inconsistenti ed alla mancanza di più robuste argomentazioni. D’altra parte, a proposito del bando di gara per il trasporto scolastico pubblicato in piena estate, non più tardi di un mese fa non ci ha forse risposto che gli Uffici comunali sono aperti anche nel mese di agosto? Didascalico.

O vogliamo addirittura ricordare (correva l’anno 2014) una nostra analisi sulla Farmacia Comunale con l’invito (supportato da argomentazioni) a non esternalizzarne la gestione, tuttora senza uno straccio di risposta? Nullo.

Non immaginavamo comunque che per assistere ad una Commissione comunale fosse necessario possedere un adeguato (secondo lor signori) titolo di studio e forse anche una specializzazione… considereremo quindi l’ipotesi di presentarci alla prossima Commissione con il curriculum vitae alla mano!!

Nel frattempo ci rendiamo anche conto che – ohibò, speriamo di sbagliarci! – la convocazione della Commissione Paesaggio è sparita dal sito del Comune, ma almeno possiamo leggere il verbale n.3 della stessa (verbale è una parola grossa, è una tabellina tre per sette) da cui si evince che l’intervento di installazione delle tre nuove antenne ha avuto “esito sfavorevole” perché “risulta inadeguato in quanto peggiorativo rispetto alla già compromessa situazione esistente”. Meno male, finalmente una buona notizia.

Insomma, quanto sarebbe stato più semplice permettere di assistere alla Commissione in ossequio a quella trasparenza ed a quella apertura alla partecipazione tanto sbandierata, ma poco praticata…

Garofalo1

Rassicurando tutti che la nostra attività di “sorveglianza” non verrà mai meno, ci aspettiamo: che TUTTE le Commissioni continuino (si fa per dire…) ad essere pubblicizzate; che TUTTE le Commissioni siano pubbliche; che, nel caso si ritenga di doverle svolgere a porte chiuse, siano fornite ADEGUATA comunicazione e CONVINCENTI motivazioni; che venga condotta una significativa revisione del “Regolamento per la costituzione ed il funzionamento delle Commissioni comunali”.

Non ultimo, riteniamo doveroso che il Sindaco Butti ed il Presidente Garofalo porgano le proprie scuse a tutta la cittadinanza per la pessima gestione dei fatti esposti.

Come abbiamo già avuto modo di dire, si parte dalle piccole cose per fare bene il tutto.

MoVimento Cinque Stelle SeVeso