Tag: Movimento 5 Stelle Seveso

L’eredità dei veleni

10 Luglio 1976 – 10 Luglio 2019

Sono passati 43 anni da quella calda giornata di Luglio in cui, a causa dell’incidente avvenuto all’ICMESA di Meda, il nostro territorio è stato avvelenato.

Lo scorrere del tempo ha in parte lenito quella ferita e sbiadito quel ricordo, in particolar modo nei più giovani, che magari erano solo bambini, ed in chi magari non era ancora nato e ne ha solo sentito parlare da nonni e genitori.

Per questo motivo è bene che se ne continui a parlare, affinchè il ricordo si fissi nelle nuove generazioni che non devono ricadere negli errori del passato, perchè la diossina non è passata, non è scomparsa, è solo nascosta sotto i nostri piedi. Il mostro che risponde al nome di Pedemontana è pronto a scavare e riportarla in superficie, e tutto questo per una inutile autostrada che stravolgerà il nostro territorio e riporterà alla luce fantasmi che pensavamo sepolti.

Come sempre, quando si parla di questo argomento, vogliamo ribadire con forza il nostro NO a Pedemontana, si fermi subito questa faraonica e dispendiosa, quanto inutile, opera.

Affidiamo il nostro ricordo di questo triste anniversario alle parole che il Senatore Gianmarco Corbetta ha pronunciato in Parlamento.

BOCCIATA la nostra mozione “No Slot”

Per darvi un’idea della gravità del tema di cui stiamo parlando dovete innanzitutto sapere che, a Seveso nel 2016, in media ogni singolo cittadino (neonati compresi) ha giocato alle cosiddette “macchinette” la bellezza di 376€ e, attenzione, parliamo di sole slot, perché se sommiamo i vari gratta e vinci, lotto e scommesse sportive, un dato del 2017 ci dice che la cifra lievita fino a 752€ per ogni singolo Sevesino.

Nel Consiglio Comunale di lunedì 27 maggio abbiamo proposto la discussione di una mozione che verteva appunto sul tema delle ludopatie. Lo scopo del Movimento 5 Stelle di Seveso era quello di invitare il Consiglio Comunale alla creazione di un tavolo di lavoro per la redazione di un regolamento utile a prevenire e contrastare le patologie e le problematiche legate al gioco d’azzardo patologico.
Questo regolamento avrebbe dovuto prevedere delle forme premianti (come, ad esempio, incentivi fiscali e/o un contributo una tantum e/o forme di pubblicizzazione) per gli esercizi «No Slot» e per i gestori di circoli privati e di altri luoghi deputati all’intrattenimento che scegliessero di non installare o disinstallare nel proprio esercizio le apparecchiature per il gioco d’azzardo lecito.
Inoltre si suggeriva un censimento delle apparecchiature presenti sul territorio, la limitazione oraria dell’accensione delle stesse, ed una serie di iniziative di sensibilizzazione verso il tema.

Il sabato precedente al Consiglio, l’assessore Pontiggia ha convocato il nostro consigliere Cantore: con la motivazione che l’Amministrazione è già attiva su questo fronte perchè insieme agli altri Comuni dell’ambito territoriale di Vimercate ha da poco iniziato una serie di incontri di studio propedeutici all’attuazione di un regolamento che vada in tal senso, ci è stato detto che avremmo dovuto ritirare la mozione, altrimenti sarebbe stata bocciata in Consiglio. Il verbo “dovere” non è una nostra forzatura, ma esattamente quello utilizzato dall’assessore, che, pur nei suoi modi cortesi e con un sorriso, ha mostrato tutta l’arroganza di questa Amministrazione perlomeno in questa occasione.
Di fronte a questa “proposta”, e fallito nuovamente il nostro tentativo di riportare la discussione su un piano costruttivo e propositivo, non abbiamo avuto ovviamente altra scelta che confermare la nostra volontà di portare la nostra mozione in Consiglio.

Come da copione, la mozione è stata BOCCIATA con voto unanime della maggioranza ed astensione pilatesca delle opposizioni.
Perché pilatesca? Perché, secondo quanto affermato dall’assessore nell’incontro di sabato e con nostro grande stupore, in Capigruppo anche le opposizioni si erano dichiarate contrarie alla nostra mozione. Attenderemo il verbale della Commissione per verificare la corrispondenza di tali affermazioni.

Evidentemente, ci viene da pensare, ai nostri amministratori non interessa che ogni anno, nel solo comune di Seveso, vengano buttati nelle slot la bellezza di 8,84 MILIONI di euro che salgono a 17,65 MILIONI se aggiungiamo tutte le altre lotterie. Meglio aspettare un regolamento sovracomunale che forse verrà stilato, forse verrà approvato e comunque chissà quando.

I Cittadini hanno bisogno di essere tutelati ORA da questo fenomeno in costante crescita, altri comuni più virtuosi già lo fanno, prendiamo esempio da loro e dai loro regolamenti!
Poi, se e quando arriverà quello sovracomunale, ben venga! Saremo i primi a gioirne, ma sino ad allora perchè non stilarne uno nostro che premi chi si vuole allontanare da queste diavolerie elettroniche?

Riteniamo irresponsabile la decisione della maggioranza e ci auguriamo per loro che mai si debbano pentire per una scelta che potrebbe esser la causa della rovina, se non peggio, di qualche nostro concittadino.

Movimento 5 Stelle Seveso

Protocollata mozione per la sicurezza dei pedoni

Il Movimento 5 Stelle di Seveso ha presentato una mozione, che sarà discussa nel prossimo Consiglio Comunale, sul tema della messa in sicurezza di tutti gli attraversamenti pedonali sul territorio Sevesino.

Con questa mozione si vuole invitare l’Amministrazione ad usufruire di un bando Regionale e di un decreto Nazionale, sfruttandone le risorse per andare a sistemare tutti gli attraversamenti pedonali che sul nostro territorio necessitano di manutenzione, aumentando così la sicurezza dei pedoni. Tutto ciò a costo decisamente contenuto data la possibilità di usufruire di fondi Regionali in primis, oltre a quelli nazionali che sono stati sbloccati dalla norma Fraccaro, Parlamentare del Movimento 5 Stelle.

Movimento 5 Stelle Seveso

Riprese del Consiglio Comunale del 12/11/2018

Sono online sul nostro canale YouTube Seveso Cinque Stelle le immagini del Consiglio Comunale di Seveso del 12/11/2018.

Consiglio a noi molto caro perchè abbiamo portato a casa il nostro primo successo, ovvero l’approvazione della nostra Mozione per l’acquisto di fototrappole contro l’abbandono di rifiuti.

Buona visione,

Movimento 5 Stelle Seveso

Protocollata la mozione per l’acquisto di fototrappole

Come cittadini di Seveso siamo stanchi di vedere cestini dell’immondizia pieni di rifiuti domestici, così come siamo stufi di vedere sacchi dell’immondizia fuori norma abbandonati ai margini delle strade.

Per questo motivo abbiamo protocollato una mozione per far acquistare al Comune di Seveso delle fototrappole per arginare il fenomeno dell’abbandano dei rifiuti sul territorio.

Questi dispositivi possono essere utilizzati dalle forze dell’ordine per controllare buona parte del territorio di competenza, pur non avendo molto personale a disposizione. Soprattutto le zone di periferia o quelle più isolate, ossia quelle dove è più facile che malintenzionati sversino rifiuti.
Aspettiamo dunque venga convocato il prossimo Consiglio Comunale per vederla discussa e, speriamo, approvata.


Movimento 5 Stelle Seveso

Bocciata la nostra mozione sul bus elettrico

Giovedì scorso, 4 ottobre, in Consiglio Comunale è stata bocciata la nostra mozione che impegnava il Comune ad acquistare un bus elettrico ad uso delle scuole Sevesine sfruttando un bando regionale che si sarebbe fatto carico per il 50% della spesa.

La motivazione, manco a dirlo, è quella economica.

Sappiamo benissimo che a Seveso la situazione finanziaria non è certo florida, ma se perdiamo certi treni…. o bus…. questi difficilmente passeranno di nuovo.

L’idea proiettata nel futuro era che questo sarebbe potuto essere un primo, piccolo passo verso l’internalizzazione del servizio, per trasformare Seveso in una città moderna, una smart city, ma nell’immediato questa sarebbe potuta essere un’occasione per acquistare un bus da mettere a disposizione di bambini e ragazzi disabili per agevolare loro il tragitto casa/scuola/casa.

Un bus piccolo, che avrebbe potuto trasportare agevolmente da una a quattro carrozzine, non necessariamente un gigante da 50 posti. Questi bus poi possono essere guidati dai possessori di patente B, quindi gli autisti si sarebbero potuti facilmente reperire tra dipendenti comunali od anche tra volontari.

Ma niente. Dobbiamo incassare questa bocciatura che, se dai banchi della maggioranza è stata a loro modo quantomeno giustificata, fa veramente sbarrare gli occhi da parte dei consiglieri PD, che oltretutto invitiamo a leggersi meglio gli incartamenti prima di venire in Consiglio ed uscirsene con affermazioni errate che bene certo non fanno alla discussione.

Persa una battaglia stiamo già serrando le fila e preparandoci a nuove sfide, sempre nell’ottica di essere propositivi per il bene dei Sevesini, al contrario di chi, sempre giovedì sera, ha trasformato il finale del Consiglio Comunale in una becera discussione da bar.

Movimento 5 Stelle Seveso

Mozione bus ecologico

Regione Lombardia ha emesso un bando per assegnare ai comuni un contributo per l’acquisto di nuovi automezzi ecologici per il trasporto scolastico, al fine di favorire gli studenti anche disabili negli spostamenti dalle loro residenze alle sedi scolastiche. I fondi stanziati ammontano a 1 milione di euro.

Come Gruppo Movimento 5 Stelle, giovedì 04 ottobre durante il Consiglio Comunale, presenteremo una mozione per impegnare il Comune di Seveso ad aderire a questo bando e cofinanziare l’acquisto dell’automezzo.

 

Movimento 5 Stelle Seveso