Tag: consiglio comunale

Riprese video del Consiglio Comunale di Seveso del 30 Marzo 2017

Prosegue la nostra attività di documentazione dei Consigli Comunali cittadini.

Qui di seguito le riprese del 30/03/17 che pubblichiamo sperando questo nostro servizio possa essere di aiuto a quei Cittadini che non hanno modo di partecipare direttamente alle sedute di Consiglio, ma che vogliono rimanere aggiornate su argomenti che riguardano da vicino Seveso.

 

Grazie per l’attenzione.

Gli attivisti di Seveso 5 Stelle.

Facebooktwittergoogle_plustumblrby feather

Consiglio Comunale del 30.11.2015

Pubblichiamo integralmente le riprese che noi attivisti del MoVimento 5 Stelle di SeVeso abbiamo fatto in occasione del Consiglio Comunale del 30/11/2015.

Ordine del giorno:

1. ASSESTAMENTO GENERALE DI BILANCIO – VARIAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2015 E AL BILANCIO PLURIENNALE 2015-2017.
Buona visione,
MoVimento 5 Stelle SeVeso.
Facebooktwittergoogle_plustumblrby feather

Consiglio Comunale del 17/11/2015

Continua la nostra attività di ripresa delle sedute del Consiglio Comunale.

Le immagini che pubblichiamo oggi sono relative alla seduta del 17/11/2015, questo l’ordine del giorno:

1. RISPOSTA A INTERROGAZIONI E INTERPELLANZE.

2. MUTUI A TASSO FISSO CONTRATTI CON LA CASSA DEPOSITI E PRESTITI –
RINEGOZIAZIONE – DEBITO RESIDUO DI € 5.216.249,09.

3. MANIFESTO DI BRIANZA SICURA – PROTOCOLLO D’INTESA TRA COMUNI PER UN IMPEGNO COMUNE NEL CONTRASTO ALLA CRIMINALITA’ ORGANIZZATA DI STAMPO MAFIOSO E AL FENOMENO DELLA CORRUZIONE, PER UNA PERMANENTE DIFFUSIONE DELLA CULTURA DELLA LEGALITA’.

4. DETERMINAZIONE DELLA MISURA MENSILE DELL’INDENNITA’ DI FUNZIONE SPETTANTE AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE E DEL GETTONE DI PRESENZA SPETTANTE AI CONSIGLIERI COMUNALI PER L’ANNO 2015.

5. SURROGAZIONE DEL SIG. DONGHI ROBERTO NELLA CARICA DI COMPONENTE DELLA COMMISSIONE BIBLIOTECA.

 

Buona visione,

MoVimento 5 Stelle SeVeso.

 

Facebooktwittergoogle_plustumblrby feather

#SevesoCittàAperta? Forse, intanto prepariamo il curriculum

Il Presidente del Consiglio Comunale di Seveso, Giorgio Garofalo, ha recentemente e ripetutamente pubblicizzato con l’hashtag #SevesoCittàAperta molte iniziative ed attività dell’Amministrazione; tra le altre, anche la pubblicazione sul sito del Comune di Seveso della convocazione di tutte le riunioni delle Commissioni comunali, affinché tutti i cittadini sevesini possano partecipare come uditori.

Questa iniziativa è stata accolta con estrema soddisfazione da chi, come noi del Movimento Cinque Stelle, incentiva la partecipazione diretta alla vita amministrativa.

Nel corso del neanche poco tempo finora trascorso, però, abbiamo nostro malgrado constatato che le Commissioni sono state pubblicizzate con un anticipo spesso insufficiente a permettere una reale partecipazione (p.es., lo stesso giorno dell’incontro). Talvolta, ne siamo certi, la stessa convocazione indirizzata ai partecipanti è stata protocollata oltre i termini previsti dal Regolamento comunale (almeno cinque giorni prima della data della riunione e per analogia, dal momento che in esso si contemplano solamente le Commissioni Urbanistica, Servizi Sociali, Artigianato e Pubblica Istruzione).

Lo stesso Garofalo ha pubblicamente riconosciuto tali ritardi; ma ha anche rassicurato che in futuro non sarebbe più successo. Non un secolo fa… era il 21 settembre 2015.

Garofalo Albericci

Tempo una settimana e… siamo punto e a capo: la convocazione della Commissione Servizi Sociali del 28 settembre viene pubblicizzata sul sito del Comune il giorno stesso!

Va be’, dai, non avranno ancora avuto il tempo di perfezionare le procedure…

Intanto arriviamo al 30 ottobre: per quel giorno è convocata la Commissione Capigruppo, ma ne sono a conoscenza a malapena i convocati: sul sito del Comune a tutt’oggi nessuna traccia!

Non finisce qui: a quei rompiscatole dei grillini pentastellati non va proprio giù che la Commissione Paesaggio di giovedì 5 novembre, pubblicizzata (questa volta sì) con largo anticipo, sia fissata ad un orario praticamente impossibile (le 12) per chi desiderasse partecipare; figuriamoci quale possa essere stata la loro reazione quando constatano che si è tenuta a porte chiuse, lasciando fuori dalla porta alcuni giornalisti che hanno chiesto di assistervi. Con quale motivazione? “Si tratta di una Commissione troppo tecnica, quindi di nessun interesse per stampa e cittadinanza…” (Il Cittadino del 7 novembre).

Sarà anche stata una Commissione tecnica (come tutte le altre d’altronde), anzi “troppo” tecnica, ma hanno trattato della installazione di “nuove tre antenne ed una parabola su ciminiera di via Zeuner – Telecom Italia spa” delle quali NES-SU-NO (residenti compresi) sarebbe venuto a conoscenza, se non a lavori esesuiti o se non fosse per quei famigerati rompiscatole grillini pentastellati (non trinariciuti, però) che si ostinano a volersi informare su cosa succede nel proprio Comune di residenza (e non solo)!

Quella della “Commissione prettamente tecnica” è una tesi sostenuta anche personalmente dal Sindaco sul Giornale di Seregno del 10 novembre: ci cadono le braccia, ma siamo purtroppo abituati alle sue risposte laconiche ed inconsistenti ed alla mancanza di più robuste argomentazioni. D’altra parte, a proposito del bando di gara per il trasporto scolastico pubblicato in piena estate, non più tardi di un mese fa non ci ha forse risposto che gli Uffici comunali sono aperti anche nel mese di agosto? Didascalico.

O vogliamo addirittura ricordare (correva l’anno 2014) una nostra analisi sulla Farmacia Comunale con l’invito (supportato da argomentazioni) a non esternalizzarne la gestione, tuttora senza uno straccio di risposta? Nullo.

Non immaginavamo comunque che per assistere ad una Commissione comunale fosse necessario possedere un adeguato (secondo lor signori) titolo di studio e forse anche una specializzazione… considereremo quindi l’ipotesi di presentarci alla prossima Commissione con il curriculum vitae alla mano!!

Nel frattempo ci rendiamo anche conto che – ohibò, speriamo di sbagliarci! – la convocazione della Commissione Paesaggio è sparita dal sito del Comune, ma almeno possiamo leggere il verbale n.3 della stessa (verbale è una parola grossa, è una tabellina tre per sette) da cui si evince che l’intervento di installazione delle tre nuove antenne ha avuto “esito sfavorevole” perché “risulta inadeguato in quanto peggiorativo rispetto alla già compromessa situazione esistente”. Meno male, finalmente una buona notizia.

Insomma, quanto sarebbe stato più semplice permettere di assistere alla Commissione in ossequio a quella trasparenza ed a quella apertura alla partecipazione tanto sbandierata, ma poco praticata…

Garofalo1

Rassicurando tutti che la nostra attività di “sorveglianza” non verrà mai meno, ci aspettiamo: che TUTTE le Commissioni continuino (si fa per dire…) ad essere pubblicizzate; che TUTTE le Commissioni siano pubbliche; che, nel caso si ritenga di doverle svolgere a porte chiuse, siano fornite ADEGUATA comunicazione e CONVINCENTI motivazioni; che venga condotta una significativa revisione del “Regolamento per la costituzione ed il funzionamento delle Commissioni comunali”.

Non ultimo, riteniamo doveroso che il Sindaco Butti ed il Presidente Garofalo porgano le proprie scuse a tutta la cittadinanza per la pessima gestione dei fatti esposti.

Come abbiamo già avuto modo di dire, si parte dalle piccole cose per fare bene il tutto.

MoVimento Cinque Stelle SeVeso

Facebooktwittergoogle_plustumblrby feather

Consiglio Comunale del 27.07.2015

Con le nostre telecamere abbiamo ripreso il Consiglio Comunale del 27/07 convocato d’urgenza.

Le immagini le potete trovare sul nostro canale You Tube (al quale vi consigliamo di iscrivervi per rimanere aggiornati sui prossimi video dei Consigli Comunali) cliccado sul link:

Canale You Tube Seveso 5 Stelle

Grazie per l’attenzione.

Facebooktwittergoogle_plustumblrby feather

Consiglio Comunale del 15/07/2015

Il Movimento 5 Stelle di Seveso è lieto di informare la cittadinanza che sono disponibili sul nostro canale Youtube le riprese audio e video del consiglio comunale tenutosi in data 15/07/2015 riguardante, tra le altre cose, l’approvazione del bilancio previsionale 2015 e pluriennale 2015/2017.

Questo Consiglio Comunale è stato il primo in cui le telecamere hanno potuto documentare la seduta. Il Movimento 5 Stelle ha fortemente voluto questa innovazione e si è fatto carico, tramite i suoi attivisti, di portare le telecamere in Consiglio nel tentativo di coinvolgere quanti più cittadini possibili alla vita amministrativa di Seveso.

Diamo atto all’Amministrazione ed al Presidente del Consiglio Comunale di aver accettato la nostra richiesta, anche se con importanti restrizioni alla tipologia di riprese ed al successivo utilizzo delle immagini riprese.

Il Movimento 5 Stelle di Seveso, nei prossimi Consigli Comunali, intende continuare in questa sua opera documentale, intanto gli interessati possono visionare le immagini del 15/07 all’indirizzo:

https://www.youtube.com/watch?v=XfckzScebng&list=PL95XfzL07LNrQBxGR4UzQTNIyTlnq27pU

Facebooktwittergoogle_plustumblrby feather

Seveso e la Rete

Siamo nel 2015, viviamo in una società continuamente connessa alla rete tramite PC, smartphone e tablet; la Rete è diventata veicolo di informazioni ed aggiornamenti in tempo reale sui fatti del mondo.
Possiamo video-chiamare gratis dal telefonino, pubblicare le nostre foto, ritrovare vecchi compagni di scuola e, cosa non da poco, condividere tutte quelle notizie che ci paiono interessanti e che vorremmo far conoscere ai nostri amici.
Si condivide l’articolo del quotidiano online, del sito di informazione, del blog di questo o quel giornalista, della pagina facebook che ci informa sulla salute.
Insomma, oggi tutti i siti internet permettono di condividere tutto con tutti.

Abbiamo detto tutti i siti internet?
Scusate, sbagliavamo. Tutti tranne quello del Comune di Seveso.

Non è accettabile che nel 2015 un sito non permetta di condividere con un click le informazioni in esso contenute. Informazioni importanti, opportunità che spesso non arrivano ai diretti interessati perché questi non seguono costantemente il sito, ma che magari scoprirebbero se fosse possibile condividerle.
Non è accettabile che un Comune come Seveso non abbia almeno una pagina facebook.
Non è accettabile che un Comune come Seveso abbia un sito internet pessimo ed anche mal funzionante. Sono mesi che la funzione di ricerca è fuori uso. Assurdo.

Attenzione, non stiamo chiedendo la luna, sia chiaro.
Non stiamo chiedendo (anche se sarebbe molto utile e bello) di aderire al progetto “Decoro Urbano”, un’applicazione con cui segnalare al comune buche, sporcizia, atti vandalici e discariche abusive; applicazione a cui ha aderito tra gli altri anche il Comune di Meda.
Stiamo chiedendo di offrire almeno i servizi informatici minimi che la Cittadinanza di Seveso dovrebbe vedersi garantiti.

Invitiamo dunque l’Amministrazione Comunale a mettere mano al sito istituzionale, a svecchiarlo e a dare a Seveso uno strumento di comunicazione attuale, più user-friendly e più social, non fermo alla preistoria di internet. Un sito che permetta di condividere sulla propria pagina facebook i link per informarsi sul bonus bebè, i nuovi orari della biblioteca e la data del prossimo Consiglio Comunale.
I giovani d’oggi (ma anche tanti adulti) si informano tramite la rete, avere uno strumento obsoleto non aiuta i cittadini ad avvicinarsi alla vita del comune: non sottovalutate questo problema.

Movimento Cinque Stelle – Seveso

 

Facebooktwittergoogle_plustumblrby feather

Cambio del giorno di riunione operativa Movimento 5 Stelle Seveso

Comunichiamo a tutti gli attivisti e simpatizzanti del Movimento 5 Stelle che il giorno di riunione operativa settimanale è stato spostato al martedì.

A partire dunque da martedì 21 Aprile vi diamo appuntamento, nel nostro punto di ritrovo di Vicolo Giani Felice, per continuare ad interessarci di Seveso e delle sue problematiche.

Vi aspettiamo alle nostre riunioni, la porta è sempre aperta!

Scegliete di partecipare e NON di delegare!

Facebooktwittergoogle_plustumblrby feather

#NoInceneritore in consiglio comunale!

Questa sera, in occasione del Consiglio Comunale che si è tenuto a Seveso, una rappresentanza di cittadini ed attivisti del locale Movimento 5 Stelle (cui si sono aggiunti attivisti dei comuni limitrofi) ha manifestato tutto il suo dissenso verso il piano industriale di B.E.A. (Brianza Energia Ambiente), approvato anche grazie all’amministrazione Sevesina, che permetterà all’inceneritore di Desio di bruciare una mole maggiore di rifiuti.
Tutto ciò mentre proprio oggi, in regione Lombardia, è stata approvata all’unanimità la risoluzione per la dismissione di parte del parco inceneritori lombardo.
Desio ha un impianto datato, sarebbe stato tra i primi ad essere smantellato.
Ci chiediamo dunque:
– Perchè se la regione Lombardia ha una visione più lungimirante, noi Sevesini dobbiamo subire scelte che vanno contro logica sostenendo tecnologie ormai superate?
– Perchè se il mondo guarda con sempre più interesse ai “rifiuti zero”,  noi dobbiamo lottare contro questi mostri antiecologici che ammorbano l’aria della Brianza?

E’ ora di dire basta, e urlare a gran voce #noinceneritore e si #rifiutizero

 

Facebooktwittergoogle_plustumblrby feather

Lettera aperta all’Amministrazione Comunale

…..

Il Movimento 5 Stelle di Seveso intende porre all’Amministrazione Comunale delle domande rispetto ad alcune problematiche che si stanno acuendo in questi primi mesi di gestione Butti:

 

– da alcune settimane le segnalazioni di furti in appartamento sono di nuovo troppo ricorrenti, in particolare all’Altopiano e a Baruccana, ultimamente anche in pieno Centro cittadino. Perdipiù con sempre maggiore frequenza le vittime trovano i ladri ancora in casa al proprio rientro: una esperienza ancora più toccante del furto o del tentativo di furto stessi, poiché in quegli istanti ci si rende davvero conto del pericolo che si sta correndo. Per questo chiediamo, dopo tutte le belle parole e l’impegno promesso da tutti in campagna elettorale, come questa Amministrazione abbia intenzione di dare seguito a quelle parole ed a quelle promesse.

 

Come M5S nel programma elettorale avevamo posto l’accento in particolare su due aspetti che toccano, uno direttamente e l’altro indirettamente, il tema della sicurezza: la Caserma dei Carabinieri di via Redipuglia (tuttora inutilizzata) ed il Progetto Lumiére di ENEA.

Sembra che la Caserma diventerà presto operativa, ma le notizie in proposito sono piuttosto vaghe ed imprecise, frutto di voci piuttosto che di informazione puntuale da parte dell’Amministrazione: alla Cittadinanza non interessano i tagli dei nastri e le inaugurazioni ufficiali, ma l’effettivo funzionamento del servizio! Quando diventerà operativa? Quanto personale sarà assegnato alla stessa?

Il Progetto Lumiére, al quale è possibile aderire gra-tui-ta-men-te e senza alcun obbligo futuro a fronte invece di “audit energetici gratuiti, workshop di trasferimento a partecipazione gratuita per gli addetti comunali del settore nonché il trasferimento dei risultati ottenuti e delle competenze acquisite”, ha tra le sue potenzialità ed i suoi possibili sviluppi anche quello di implementare un servizio di videosorveglianza capillare con webcam integrate nei dispositivi per l’illuminazione pubblica.

Ancora a proposito di sicurezza, possiamo chiedere: l’area della vecchia piscina è in sicurezza e sotto controllo? Il territorio di Seveso è sotto controllo? Giungono, p.es., segnalazioni poco rassicuranti a proposito dell’area adiacente al torrente Certesa.

Questa Amministrazione è a conoscenza di questa e/o di altre situazioni di potenziale pericolo anche igienico-ambientale?

 

– la questione passaggi a livello è ancora ferma ad Aprile 2013. Tutti ricordano le promesse in campagna elettorale, di come, a detta del Sindaco, appena insediato sarebbero partiti i contatti e le pressioni verso TRENORD per far sì che quanto meno i tempi di attesa tra un treno e l’altro si riducessero. Ecco, sotto questo aspetto, le file sono peggiorate. E’ notizia recentissima di un incidente mortale al passaggio a livello della vecchia stazione di Cesano Maderno: dobbiamo aspettare il verificarsi di un’altra tragedia prima che si riesca a porre rimedio a queste situazioni? E’ troppo chiedere una collaborazione tra i Sindaci, se necessario e produttivo, per ottenere qualche risultato nell’interesse comune?

 

Facebooktwittergoogle_plustumblrby feather