Categoria: SevesoOggi

Protocollata mozione per la sicurezza dei pedoni

Il Movimento 5 Stelle di Seveso ha presentato una mozione, che sarà discussa nel prossimo Consiglio Comunale, sul tema della messa in sicurezza di tutti gli attraversamenti pedonali sul territorio Sevesino.

Con questa mozione si vuole invitare l’Amministrazione ad usufruire di un bando Regionale e di un decreto Nazionale, sfruttandone le risorse per andare a sistemare tutti gli attraversamenti pedonali che sul nostro territorio necessitano di manutenzione, aumentando così la sicurezza dei pedoni. Tutto ciò a costo decisamente contenuto data la possibilità di usufruire di fondi Regionali in primis, oltre a quelli nazionali che sono stati sbloccati dalla norma Fraccaro, Parlamentare del Movimento 5 Stelle.

Movimento 5 Stelle Seveso

Mezzo miliardo di euro ai Comuni grazie alla norma Fraccaro

Ammontano a 500 milioni le risorse, assegnate dal Ministero dello Sviluppo economico, nell’anno 2019 a valere sul Fondo Sviluppo e Coesione, che verranno assegnate a tutti i Comuni italiani in proporzione alla popolazione residente entro il 25 Aprile.

Grazie alla norma fortemente voluta dal Ministro Fraccaro e inserita nel decreto Crescita, il comune di SEVESO avrà la possibilità di investire 130 mila euro per finanziare progetti di mobilità sostenibile, di abbattimento delle barriere architettoniche, di messa in sicurezza degli edifici pubblici, strade e scuole.

Gli investimenti potranno essere utilizzati per investimenti di risparmio energetico negli edifici pubblici e per consentire l’installazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili”.

Con il Movimento 5 Stelle al Governo lo Stato torna a investire sui territori e sui comuni dopo anni di tagli che si sono ripercossi sui cittadini.

Vogliamo migliorare la qualità della vita dei nostri concittadini. Lo abbiamo promesso e lo stiamo dimostrando.

 

Movimento 5 Stelle Seveso

#IoSonoAmbiente

Dallo scorso Consiglio Comunale, il nostro Consigliere Antonio Cantore ha iniziato a rifiutare la bottiglietta di acqua in plastica fornita ad ogni Consigliere Comunale ed al suo posto si è portato da casa una bottiglia in vetro e bicchieri in materiale 100% compostabile.

Questo perchè il Movimento 5 Stelle di Seveso appoggia la campagna del Ministero dell’Ambiente #IoSonoAmbiente.

Citiamo dal sito del Ministero:

“Le materie plastiche sono le componenti principali (fino all’85%) dei rifiuti marini (marine litter) trovati lungo le coste, sulla superficie del mare e sul fondo dell’oceano.

I dati sono inquietanti: annualmente vengono prodotti a livello mondiale 300 milioni di tonnellate di materie plastiche, di cui almeno 8 milioni finiscono nell’oceano.

Si tratta di una minaccia per le specie marine e gli ecosistemi, ma anche un rischio per la salute umana, con implicazioni significative su importanti settori economici come il turismo, la pesca, l’acquacoltura.

La quantità di rifiuti di plastica nei mari è in aumento.”

 

Ci auguriamo questo possa stimolare tutto il Consiglio Comunale verso un cambio di rotta ed un ritorno alle brocche e bicchieri in vetro, iniziando un percorso verso la dismissione della plastica in tutti gli uffici comunali per un Comune di Seveso #plasticfree.

Ed i cittadini cosa possono fare per ridurre la produzione di rifiuti plastici e l’inquinamento dei nostri mari?

Ecco alcuni semplici e pratici consigli del Ministero:

  • Non abbandonare la plastica sulle nostre spiaggie e nei nostri mari
  • Smaltire la plastica nella raccolta differenziata
  • Eliminare l’uso di piatti e bicchieri di plastica monouso
  • Usare una borraccia o una brocca di acqua di rubinetto
  • Evitare dentifrici e scrub che possono contenere microplastiche
  • Usare buste riutilizzabili per fare la spesa
  • Evitare di acquistare alimenti avvolti in imballaggi di plastica
  • Non usare pellicole di plastica per conservare il cibo, preferire contenitori riutilizzabili, meglio se in vetro
  • Bandire, se possibile, le cannucce di plastica
  • Privilegiare le fibre naturali rispetto a quelle artificiali
  • Non pensare che la plastica monouso sia necessaria: non è vero!

Di seguito gli articoli che “Il Cittadino” ed “Il Giornale di Seregno” hanno dedicato alla nostra iniziativa.

Grazie per l’attenzione,

Movimento 5 Stelle Seveso

Riprese Consiglio Comunale di Seveso del 19/12/2018

Di seguito pubblichiamo le riprese effettuate del Consiglio Comunale del 19/12/2019.

Ci è gradita l’occasione per porgere a tutti i cittadini Sevesini i nostri sinceri auguri per un sereno e proficuo 2019.

Movimento 5 Stelle Seveso

Riprese del Consiglio Comunale del 12/11/2018

Sono online sul nostro canale YouTube Seveso Cinque Stelle le immagini del Consiglio Comunale di Seveso del 12/11/2018.

Consiglio a noi molto caro perchè abbiamo portato a casa il nostro primo successo, ovvero l’approvazione della nostra Mozione per l’acquisto di fototrappole contro l’abbandono di rifiuti.

Buona visione,

Movimento 5 Stelle Seveso

Festa dell’albero 2018

La forestazione urbana è una delle misure di mitigazione necessarie per combattere l’inquinamento ed i cambiamenti climatici. Lo scorso anno, grazie all’iniziativa “alberi per il futuro” in 67 città italiane migliaia di cittadini hanno iniziato a mettere a dimora oltre 23.000 nuovi alberi e arbusti.

Sono alberi per il futuro. Piccoli alberi che iniziano a crescere.
Gli alberi modificano positivamente l’ambiente in cui viviamo moderando il clima, migliorando la qualità dell’aria, riducendo il deflusso delle acque piovane e ospitando la fauna selvatica.

Domenica 18 novembre, in occasione della Giornata Nazionale degli Alberi che si celebra il 21 dello stesso mese, verrà organizzata l’edizione 2018. Ci saranno nuove piantumazioni in tantissime città.
Pacificamente ‘armati’ di vanga e paletta, donne, uomini e bambini metteranno a dimora alberi e arbusti autoctoni della propria regione per arricchire spazi verdi esistenti o crearne di nuovi.

Anche a Seveso si terrà questa iniziativa.
L’appuntamento è per domenica 18 novembre alle ore 10.00 con ritrovo in zona area cani di via Redipuglia.

Partecipate numerosi!

APPROVATA la mozione fototrappole

Primo risultato positivo in Consiglio Comunale per il Movimento 5 Stelle di Seveso.
Lunedì 12 novembre durante la seduta di Consiglio è stata approvata la mozione, presentata dal nostro Consigliere Antonio Cantore, che impegna il Sindaco e la Giunta a destinare nell’ anno 2019 risorse per l’acquisto di telecamere mobili contro l’abbandono di rifiuti ed attivare un monitoraggio finalizzato al controllo dello scarico abusivo della spazzatura all’ interno del territorio comunale.
Dopo la bocciatura della mozione per l’acquisto di un bus elettrico cofinanziato da Regione Lombardia, questa volta maggioranza ed opposizione hanno votato all’ unanimità il testo presentato dal Movimento 5 Stelle e di questo diamo atto a tutti i Consiglieri.
Una mozione di buon senso, che abbracciava un punto, quello del contrasto all’ abbandono dei rifiuti, presente in tutti i programmi elettorali e che finalmente grazie a questa mozione ci auguriamo potrà diventare al più presto realtà.
Ben consapevoli che non sarà la panacea di tutti i mali, crediamo però possa essere un forte deterrente contro questa incivile pratica.

 

Movimento 5 Stelle Seveso

Bocciata la nostra mozione sul bus elettrico

Giovedì scorso, 4 ottobre, in Consiglio Comunale è stata bocciata la nostra mozione che impegnava il Comune ad acquistare un bus elettrico ad uso delle scuole Sevesine sfruttando un bando regionale che si sarebbe fatto carico per il 50% della spesa.

La motivazione, manco a dirlo, è quella economica.

Sappiamo benissimo che a Seveso la situazione finanziaria non è certo florida, ma se perdiamo certi treni…. o bus…. questi difficilmente passeranno di nuovo.

L’idea proiettata nel futuro era che questo sarebbe potuto essere un primo, piccolo passo verso l’internalizzazione del servizio, per trasformare Seveso in una città moderna, una smart city, ma nell’immediato questa sarebbe potuta essere un’occasione per acquistare un bus da mettere a disposizione di bambini e ragazzi disabili per agevolare loro il tragitto casa/scuola/casa.

Un bus piccolo, che avrebbe potuto trasportare agevolmente da una a quattro carrozzine, non necessariamente un gigante da 50 posti. Questi bus poi possono essere guidati dai possessori di patente B, quindi gli autisti si sarebbero potuti facilmente reperire tra dipendenti comunali od anche tra volontari.

Ma niente. Dobbiamo incassare questa bocciatura che, se dai banchi della maggioranza è stata a loro modo quantomeno giustificata, fa veramente sbarrare gli occhi da parte dei consiglieri PD, che oltretutto invitiamo a leggersi meglio gli incartamenti prima di venire in Consiglio ed uscirsene con affermazioni errate che bene certo non fanno alla discussione.

Persa una battaglia stiamo già serrando le fila e preparandoci a nuove sfide, sempre nell’ottica di essere propositivi per il bene dei Sevesini, al contrario di chi, sempre giovedì sera, ha trasformato il finale del Consiglio Comunale in una becera discussione da bar.

Movimento 5 Stelle Seveso

Mozione bus ecologico

Regione Lombardia ha emesso un bando per assegnare ai comuni un contributo per l’acquisto di nuovi automezzi ecologici per il trasporto scolastico, al fine di favorire gli studenti anche disabili negli spostamenti dalle loro residenze alle sedi scolastiche. I fondi stanziati ammontano a 1 milione di euro.

Come Gruppo Movimento 5 Stelle, giovedì 04 ottobre durante il Consiglio Comunale, presenteremo una mozione per impegnare il Comune di Seveso ad aderire a questo bando e cofinanziare l’acquisto dell’automezzo.

 

Movimento 5 Stelle Seveso

Interrogazione al Sindaco

Il Comune di Seveso è sotto organico e questo si riflette sui servizi che vengono erogati ai cittadini.

Per risolvere o quantomeno mitigare questo problema una soluzione che come Movimento 5 Stelle Seveso ci sentiamo di consigliare all’Amministrazione potrebbe essere l’impiego a costo zero di personale dipendente del ministero della Difesa in ausiliaria.

L’istituto dell’ausiliaria è infatti un periodo transitorio durante il quale il militare, in occasione della cessazione del rapporto permanente di impiego e, in alternativa, al congedo in riserva, può essere richiamato dalla Pubblica Amministrazione della sua provincia di residenza per un periodo di cinque anni. Tutto ciò senza alcun costo supplementare per il Comune, perché il militare in quei 5 anni continua ad essere pagato dalla Difesa.

Si tratta di uno strumento che è sempre esistito, ma che la Difesa – nei governi che si sono susseguiti fino ad oggi – non ha mai saputo mettere a disposizione dei Comuni o delle Regioni.

Ora, grazie al nuovo Governo, questo strumento è stato messo a sistema e può essere finalmente utilizzato.
È stato infatti pubblicato in Gazzetta ufficiale l’elenco dei militari in ausiliaria: professionisti con le loro qualifiche pronti a dare il loro contributo a Comuni, Regioni e a tutte le Pubbliche Amministrazioni che ne avranno necessità.

Esempio: un Comune ha necessità di un ingegnere specializzato? Di un medico? Di un biologo? O di un informatico?
Ebbene, il sindaco o un suo delegato potranno contattare direttamente la direzione del personale militare, chiedere se tra le Forze Armate ci sono professionisti in ausiliaria residenti presso il Comune stesso e chiamarli in supporto dell’amministrazione per i 5 anni previsti!

Per il prossimo Consiglio Comunale abbiamo preparato un’interrogazione per capire se il Sindaco vorrà recepire questo nostro suggerimento attingendo, previa disponibilità, alle liste di professionisti messi a disposizione da questo nuovo strumento che potrebbe rivelarsi utile per migliorare i servizi al cittadino con il vantaggio di non pesare sulle casse comunali.

Restate sintonizzati, vi aggiorneremo in merito.

Movimento 5 Stelle Seveso

In foto il Ministro della Difesa Elisabetta Trenta