Categoria: Rifiuti Zero

APPROVATA la mozione fototrappole

Primo risultato positivo in Consiglio Comunale per il Movimento 5 Stelle di Seveso.
Lunedì 12 novembre durante la seduta di Consiglio è stata approvata la mozione, presentata dal nostro Consigliere Antonio Cantore, che impegna il Sindaco e la Giunta a destinare nell’ anno 2019 risorse per l’acquisto di telecamere mobili contro l’abbandono di rifiuti ed attivare un monitoraggio finalizzato al controllo dello scarico abusivo della spazzatura all’ interno del territorio comunale.
Dopo la bocciatura della mozione per l’acquisto di un bus elettrico cofinanziato da Regione Lombardia, questa volta maggioranza ed opposizione hanno votato all’ unanimità il testo presentato dal Movimento 5 Stelle e di questo diamo atto a tutti i Consiglieri.
Una mozione di buon senso, che abbracciava un punto, quello del contrasto all’ abbandono dei rifiuti, presente in tutti i programmi elettorali e che finalmente grazie a questa mozione ci auguriamo potrà diventare al più presto realtà.
Ben consapevoli che non sarà la panacea di tutti i mali, crediamo però possa essere un forte deterrente contro questa incivile pratica.

 

Movimento 5 Stelle Seveso

Vogliamo vederci chiaro: Esposto/denuncia del M5S sul caso delle uova alla diossina di Desio

Mercoledì mattina, dal nostro consigliere regionale Gianmarco Corbetta, è stato depositato un esposto/denuncia presso la procura di Monza sul caso della diossina rinvenuta nelle uova di un allevamento di Desio.

Citiamo dal suo sito:

“A dicembre avevamo portato alla ribalta il caso delle analisi dell’ASL di Monza e Brianza e della presenza di diossina 21 volte superiore ai limiti previsti dalla legge in un allevamento di Desio.

E’ sconcertante che nessun ente abbia fatto nulla di concreto a proposito. Asl, Arpa, Amministrazione Comunale, ci si è sostanzialmente limitati a “prendere atto” che esiste questo inquinamento ma nessuno si è preso la briga di capire da dove venisse e cercare di porvi rimedio.

Anche in Regione ci è stato bocciato un nostro ordine del giorno che chiedeva i necessari approfondimenti del caso e di procedere a eventuali bonifiche per tutelare la salute pubblica. Non ci è restato che rivolgerci alla Procura con un esposto per verificare la sussistenza di condotte penalmente rilevanti anche da parte di pubblici ufficiali che, a nostro giudizio, hanno sottovalutato la gravità della situazione.

Con l’atto chiediamo inoltre agli organi inquirenti di disporre analisi e consulenze tecniche utili a determinare la causa della presenza sul territorio di Monza e Brianza di sostanze tossico-nocive. Noi un’ipotesi sull’origine della diossina l’abbiamo fatta: il forno inceneritore BEA che dista solo 2 km dall’allevamento. Nel caso fosse verificata ci attendiamo che si adottino tutte le misure necessarie per impedire la diffusione di diossina e per avviare le opportune bonifiche!”

Ecco una sua dichiarazione in video:

 

Il miglior rifiuto? Quello NON prodotto!

1448

Riceviamo e pubblichiamo integralmente l’ e-mail di una concittadina che ci invia copia del testo inviato all’ufficio ecologia di Seveso in materia di riduzione dei rifiuti grazie alla buona pratica dell’utilizzo dei pannolini lavabili.

Buonasera,
la presente perchè ho saputo che il Comune di Seveso purtroppo non eroga incentivi alla neo mamme per l’acquisto di pannolini lavabili eco e quindi questa mattina al telefono con l’ufficio ecologia mi è stato consigliato di mandare una mail dove appunto poter richiedere l’attivazione di questo servizio.
Si tratta indubbiamente di una scelta che lega risparmio economico e difesa dell’ambiente.
Nei primi tre anni di vita, infatti, ogni bambino produce in media una tonnellata di rifiuti indifferenziabili: una spesa sociale non indifferente tra raccolta, trasporto e stoccaggio di questi rifiuti.
E’ un incentivo presente in moltissimi comuni rivolto a tutti i genitori che desiderano abbracciare un nuovo stile di vita più sostenibile e rispettoso dei propri figli e dell’ambiente, attraverso l’adozione di comportamenti quotidiani virtuosi come ad esempio l’utilizzo di Pannolini Lavabili al posto di quelli usa e getta.
Ho letto che nel 2013 si è svolto un incontro di confronto e approfondimento con le Amministrazioni locali sul progetto “G.Eco – Genitori Eco”, presentato da Agenzia Innova21 e Cooperativa Stripes al bando 2013 “Costruire comunità sostenibili” della Fondazione Cariplo ospitato proprio nel vostro stabile del Bosco delle Querce, e quindi pensavo fosse stato fatto qualcosa in questo senso, visto il tema.
Spero di poter ricevere al più presto un vostro riscontro.
Con i migliori saluti.

(mail firmata)

La tariffa puntuale introdotta in via sperimentale a Baruccana e che a breve verrà estesa in tutto il territorio di Seveso è sicuramente una pratica virtuosa ma, come sosteniamo da sempre, il miglior rifiuto è quello NON prodotto!
Quindi ci auguriamo che l’amministrazione comunale dia ascolto all’ e-mail di questa nostra concittadina e introduca questa iniziativa per ridurre ulteriormente l’indifferenziato prodotto dai Sevesini, anche perchè se un anno fa esatto si tenevano questi tipi di incontri al Bosco delle Querce, ci parrebbe una logica e naturale conseguenza.

Puliamo Seveso, grazie a tutti!

Una miscellanea di emozioni è quella che ha caratterizzato la mattinata di domenica 6 luglio che ha visto gli attivisti del locale Movimento 5 stelle, con la collaborazione di alcuni cittadini, ripulire una zona della loro cittadina. Sensazioni positive come appartenenza ad una comunità, voglia di riscatto per il proprio territorio, volontà di trasmettere ai più piccoli valori positivi, fanno da contraltare ad emozioni negative come la frustrazione, quella di vedere che a distanza di una anno dal precedente evento la zona è continuamente bersaglio di scarichi abusivi di ogni tipo di materiale.

Vernici

Se da un lato non ci si stupisce più di trovare mozziconi di sigarette, bottiglie di vetro e lattine, dall’altro non si comprende perchè, sacchetti di indefferenziata, di pannolini, e sfalci di verde non siano regolarmente e gratuitamente consegnati presso la piattaforma ecologica distante solo poche centinaia di metri. Fa poi rabbia trovare elettrodomestici abbandonati e si rimane stupiti dal ritrovamento della carcassa di uno scooter, ma si rimane assolutamente basiti dalla quantità di lastre di eternit rinvenute tra via della Roggia e via Socrate.

ETERNIT!!!!

Inutile sottolineare che si parla di rifiuti cancerogeni, pericolosissimi per la salute, e soggetti a particolari procedure di smaltimento; procedure che, evidentemente, qualcuno ha pensato bene di evitarsi scaricando questo tipo di rifiuti sul territorio Sevesino. Qui non si parla più di semplice inciviltà, questo è un reato a tutti gli effetti, e ci auguriamo che quest’opera di denuncia serva a puntare i riflettori su quella zona ed invitiamo tutti i cittadini, se mai dovessero notare movimenti sospetti, a segnalarli alle autorità competenti.

Gli attivisti del Movimento 5 stelle Seveso ringraziano chi si è unito a loro in questa opera di pulizia e i residenti della zona che si sono avvicinati a loro complimentandosi per l’iniziativa.

Puliamo Seveso02

Domenica…… “Puliamo Seveso”

Puliamo Seveso

Le inclementi condizioni atmosferiche della scorsa settimana ci hanno costretto a rimandare la prevista iniziativa “Puliamo Seveso”, ma noi non molliamo MAI, e per domenica siamo di nuovo pronti a sporcarci le mani e raccogliere i rifiuti che deturpano la zona di via della Roggia.

L’invito a partecipare è aperto a tutti i cittadini, in particolare alle famiglie con bambini, per i quali vedere un genitore impegnato in questo tipo di attività, può essere anche occasione per una lezione di educazione civica.

Appuntamento dunque a domenica, 06 luglio, dalle ore 9.30 presso il parcheggio della Sadas/Despar per l’annuale evento “Puliamo Seveso”, con la speranza che in futuro questo tipo di eventi si rivelino sempre meno necessari.

Puliamo Seveso… di nuovo!

highres_369400692.jpeg

Il Movimento 5 Stelle di Seveso ripropone l’iniziativa “Puliamo Seveso”.

Lo scorso anno abbiamo invitato la cittadinanza ad aiutare gli attivisti del locale Movimento 5 Stelle a ripulire via della Roggia, una zona di Seveso particolarmente colpita dall’inciviltà di chi si libera dei propri rifiuti gettandoli nei prati. Inciviltà che, abbiamo constatato con i nostri occhi, si trasforma anche in reato quando tra le frasche trovi Eternit e fanghi maleodoranti di provenienza sconosciuta.

Quest’anno abbiamo deciso di ripetere l’evento nella stessa zona dato che, 12 mesi dopo, ci ritroviamo nella stessa identica condizione, i bordi delle strade ed i campi sono pieni di sacchetti e rifiuti di ogni genere.

Invitiamo dunque tutti i Sevesini (e non solo) a venirci a dare una mano per ripulire di nuovo via della Roggia, via Socrate e vie adiacenti.

L’appuntamento è fissato nel parcheggio della Sadas (in via della Roggia) per domenica 29 Giugno, dalle ore 9.30, muniti di abbigliamento adeguato e guanti, sul posto vi saranno poi dati i sacchi per la raccolta.

Vi aspettiamo numerosi, per dare un segno di civiltà a chi continua a scaricare la propria immondizia per le vie della nostra Seveso.

FESTELLA!!!!!

cropped-home-festella

Presso il Parco Villa Litta (Milano) avrà luogo il primo evento nazionale 5 Stelle per il rilancio della cultura.
Vi saranno importanti conferenze con ampio spazio per il dibattito del pubblico con i migliori relatori nel campo della democrazia diretta (bilancio partecipativo, referendum propositivo senza quorum), della sostenibilità AMBIENTALE, politica SOSTENIBILE, funzionamento del parlamento europeo, lavoro e giovani, MES, FISCAL COMPACT, RISERVA FRAZIONARIA, euro e SOVRANITA’ MONETARIA…. e la sera CABARET e musica con importanti musicisti quali PINO SCOTTO , dj internazionali quali COCCOLUTO ed altri ancora.

Ecco il programma:

Venerdi 13 giugno 2014

si comincia alle 14.30 con l’esperimento di democrazia diretta fino alle ore 16.00 – con anche i parlamentari – facilitatori max gaetano e paolo pivetti
16.00-16.25 relazione
di Stefano Stortone sul bilancio partecipativoa seguire ampio dibattito con i parlamentari Bottici, De Rosa, Tripiedi, Cominardi , consigliere regionale Corbetta, Gianmarco Novi e Nicola Fuggetta ( consiglieri comunali di monza) coi sindaci , i parlamentari, col giornalista Gianluigi Paragoneed il pubblico fino alle 18.oo – moderatori Max Gaetano
18.00 – 19.35 relazione e dibattito ECOMOSTRI ( pedemontana, expo, città della salute di Sesto San Giovanni….) …a seguire ampio dibattito con i parlamentari Bottici, De Rosa, Tripiedi, Cominardi – Moderatore Salvo Mandarà

Programma Spettacoli

20.15 – 20.30 Esibizione Hip Hop e R&B
20.30 – 20.45 Andrea Fratellini (cabaret)
20.45 – 21.05 Descargalab
21.05 – 21.20 Andrea Fratellini (cabaret)
21.20 – 21.40 Tommy dos Maister
21.40 – 21.50 Cece
21.50 – 22.05 Mammuth (cabaret)
22.05 – 22.40 Jessica Mazzoli
22.40 – 23.00 Reaction
23.00 – 23-10 Mammuth (cabaret)
23.10 – 23.30 Alfonso Dececco
23.30 – 23.50 Latino caraibe
23.50 – 00.30 DJ Frankye (house) DJ Lova & Morris (‘70/’80)
23.50 – 00.30 SPAGNA-OLANDA su maxi schermo senza telecronaca
Sabato 14 giugno 2014
10.15 – 12.15 dibattito sul funzionamento dell’Unione Europea e dell’europarlamento con Aldo Giannuli , Thomas Benedikter, europarlamentari Eleonora Evi e Marco Valli, senatore Bruno Marton – moderatore Daniele Martinelli
15.00 – 17.00 dibattito su ‘ i referendum propositivi, deliberativi, legislativi senza quorum’ relatore Stephan Laush, coordinatore di Initiative fur Mehr Demokratie di Bolzano che illustrerà anche i casi di democrazia diretta nel mondo con la scrittrice Monia Benini, con Livio Loverso e col giornalista Oliviero Beha – collegamento skype con il Niger con SEM PRANDONI – con i parlamentari Blundo, De Rosa, e Alessio Villarosa – Moderatore Salvo Mandarà
resoconto del lavoro svolto dal gruppo m5s milanese (Livio Lo Verso primo firmatario).
17.00 – 17.15 pausa
17.15 -19.15 dibattito su ‘ sostenibilità ambientale, carpotecnia e politica sostenibile (DPS) con Andrea Conti, Pietro Dommarco ed il giornalista Daniele Martinelli – con i parlamentari Blundo, De Rosa e Alessio Villarosa – moderatori Max Gaetano

Programma Spettacoli

20.30 – 20.45 Umberto Napolitano
20.45 – 21.05 Olyo!Bollente
21.05 – 21.20 Luca Sandri (cabaret)
21.20 – 21.40 Anita e Davide Duo
21.40 – 21.55 Le Gal
21.55 – 22.20 Atelier Folie
22.20 – 22.50 Dante Brancatisano
22.50 – 23.15 Damiano Fiorella
23.15 – 23-35 Marco Crupi
23.40 – 01.00 Italia – Inghilterra (calcio)
Domenica 15 giugno 2014
10.00-12.30 ”WELCOME DAY” e rapporto attività del movimento 5 stelle di Milano secondi i principi della democrazia diretta
15.00 – 17.00 dibattito su: protesta fiscale con Alessandra Marazzi e Cristina Berti – con i parlamentari Pesco, Carinelli, Bottici e l’europarlamentare Marco Valli –
– moderatore Salvo Mandarà
17.00 – 17.15 pausa
17.15 – 19.45 dibattito sulla sovranità monetaria , riserva frazionaria , MES, fiscal compact col Dottor Salvatore Tamburro, l’avvocato Antonio Pimpini, Valentino De Santi ed i giornalisti Giuseppe Cruciani e Daniele Martinelli – con i parlamentari Pesco, Carinelli, Bottici e l’europarlamentare Marco Valli – moderatori Max Gaetano

Programma Spettacoli

20.15 – 20.30 Esibizione Hip Hop e R&B
20.30 – 20.45 Riccardo Arrighini
20.45 – 21.05 Gabor Lesko
21.05 – 21.25 Francesco Farina e Casesparse
21.25 – 21.40 Le Gal
21.40 – 21.50 Roberta Di Lorenzo + Sonohra
21.50 – 22.30 Sonohra
22.30 – 23.10 Pino Scotto & Band
23.10 – 00.30 DJ Frankye Lova (house) DJ Dinowhite (‘70/’80)

Piano Bea, vogliamo vederci chiaro.

….

Il movimento 5 Stelle di Seveso, al fine di ottenere un quadro trasparente e chiaro della situazione Bea e del percorso che la attuale giunta vuole intraprendere per il futuro di Seveso, pone le seguenti richieste. Invitiamo gli altri esponenti dell’opposizione presenti in consiglio comunale ad usare queste richieste se interessati previa comunicazione.

Premesso che

–   In data 09/10/2013 il Consiglio Comunale di Seveso approvava le Linee Programmatiche dell’Azione di Governo 2013 – 2018 (Sindaco Paolo Butti) nel quale al capitolo “Urbanistica, Territorio e Ambiente” è riportato il seguente “…affronteremo il tema della situazione ambientale legata alla presenza di Diossina, attraverso, una definitiva e inappellabile verifica della pericolosità a fronte degli ultimi dati ufficiali…..”

–   In data 08/11/2013, il Sindaco di Seveso Sig. Paolo Butti ha aderito al Piano Industriale Bea che prevede investimenti strutturali per 15 milioni di euro (da cui rientrare nell’arco di 15 anni) e l’impegno  dei Comuni in una quota fissa di rifiuti da incenerire pari a 88 mila tonnellate annue.

–   In data 28/11/2013 la Commissione Ambiente della Regione Lombardia ha approvato all’unanimità una risoluzione per la dismissione progressiva di parte del parco inceneritori presente in Lombardia iniziando dagli impianti meno efficienti sotto il profilo ambientale.

–   Ai sensi dell’art. 81 comma 1 e 3 del Regolamento del Consiglio Comunale di Seveso, “il Consiglio Comunale ha competenza esclusiva per l’adozione di atti deliberativi elencati nel secondo comma dell’art. 42 del Testo Unico, con i quali esercita le funzioni fondamentali per l’organizzazione e lo sviluppo della comunità e determina gli indirizzi della politica amministrativa dell’ente” e “Il Consiglio Comunale non può delegare le funzioni allo stesso attribuite ad altri organi i quali non possono adottare, nemmeno in caso d’urgenza, provvedimenti nelle materie riservate dalla legge o dallo statuto all’esclusiva competenza del Consiglio….”

–   Ai sensi dell’art. 42 comma 2 let. g del D.Lgs n. 267 del 18/08/2000 (c.d. “T.U. Enti Locali” il Consiglio Comunale ha competenza limitatamente ai seguenti atti fondamentali: let. g)  “Indirizzi da osservare da parte di aziende pubbliche e degli Enti dipendenti, sovvenzionati o sottoposti a vigilanza”

Visto l’interesse crescente della Cittadinanza al Problema Ambientale rappresentato dagli inceneritori e alla tutela della Salute Pubblica e viste le norme che regolamentano queste decisioni,

chiediamo al Sindaco

  • che riporti l’espressione di voto del Consiglio Comunale del Comune di Seveso e le motivazioni che lo hanno portato a tale espressione di voto per l’approvazione del piano industriale della partecipata B.E.A. Spa;
  • che metta a disposizione della collettività il verbale di tale seduta con gli annessi allegati;
  • che relazioni sul percorso seguito durante l’Assemblea dei Soci della Società B.E.A. Spa che ha portato all’approvazione del nuovo piano industriale;
  • e, inoltre, che illustri le motivazioni che hanno portato gli 11 Comuni e la Provincia di Monza e della Brianza a non ritenere necessario lo studio di un piano alternativo all’ampliamento dell’inceneritore.

Vogliate lasciare il vostro riscontro anche in forma scritta.

Gruppo Comunicazione M5S Seveso.

 

Confrontiamoci – Resoconto della serata

…..

Grande serata di confronto quella che si è svolta ieri a Seveso sull’argomento Inceneritore di Desio e corretta gestione dei rifiuti pubblici. Come Movimento 5 Stelle abbiamo voluto coinvolgere i cittadini sul confronto tra le pubbliche amministrazioni che hanno votato a favore del piano Bea e chi invece intende il trattamento dei rifiuti in modo diverso.

La scaletta degli interventi comprendeva:
– Gianmarco Corbetta (Consigliere Regionale – Portavoce M5S Lombardia)
– Enzo Favoino (Coordinatore del Comitato Scientifico Rifiuti Zero Europa)
– Stefano Caldirola (Responsabile Gelsia)

Il nostro Massimiliano Albericci ha fatto da mediatore ad una sala gremita di gente curiosa e interessata. Unica pecca della serata è che gli unici a rispondere presente all’invito siano stati l’assessore Rivolta di Seveso e il sindaco De Luca di Limbiate. Delle altre amministrazioni solo alcune hanno declinato l’invito mentre dalle altre solo un assordante silenzio. Un plauso che va dato a queste due amministrazioni è quello di averci messo la faccia e di essersi aperti alla discussione su soluzioni alternative. Questo ha portato alla scoperta che entrambi gli interlocutori non sono convinti del voto espresso. La posizione di Seveso, già dubbiosa al momento della firma a quanto pare, e di Limbiate, a seguito tra l’altro di serate informative come questa, potrebbe cambiare e far saltare l’accordo che è stato firmato 2 mesi or sono. Riguardo a Seveso il dubbio che ci è rimasto è perchè, mentre il Sindaco di Limbiate enfatizzava di aver agito in nome e per conto del proprio consiglio comunale votante, il Sindaco Butti non si sia nemmeno preoccupato di aprire un dibattito interno al consiglio comunale per cercare di trovare delle possibili alternative.

Per questo siamo contenti che entrambe le amministrazioni abbiano chiarito che l’accordo con Bea si rinnova annualmente e che entrambi vogliano portare le criticità che sono state sollevate durante la serata al CdA di Bea per modificare l’accordo ratificato. Come ricorda Corbetta in un comunicato ogni promessa, soprattutto se fatta di fronte ai cittadini, è debito e occorre passare subito dalle parole ai fatti.

A Seveso e in Brianza si sta decidendo la gestione dei rifiuti dei prossimi decenni: continuare a bruciare i rifiuti è davvero necessario? Rifiuti Zero è un obiettivo raggiungibile? Cosa conviene al cittadino? Queste erano le domande di partenza a cui Favoino in maniera tecnica e Corbetta sotto l’aspetto più politico-giurisdizionale, integrati da Caldirola e dalla sua esperienza sul campo, hanno risposto proponendo le loro soluzioni.

Corbetta ha evidenziato come gli orientamenti di Regione Lombardia vadano in senso opposto, prevedendo una progressiva dismissione degli impianti alla luce di una sovracapacità impiantistica già oggi presente in Regione, che si andrà ad accentuare sempre più in futuro.

Favoino ha spiegato la strategia Rifiuti Zero, che prevede come presupposto imprescindibile proprio lo spegnimento dei forni e un forte impegno alla riduzione e al riciclaggio di tutti i rifiuti prodotti, mentre Caldirola ha presentato l’interessante esperienza condotta da Gelsia Ambiente a Lissone con l’introduzione della tariffa puntuale (chi meno inquina meno paga), che ha prodotto risultati eccellenti nella riduzione e nella raccolta differenziata dei rifiuti. Sperimentazione che a breve dovrebbe partire anche nel comune di Seveso, nella zona 3.

Per finire, dalle 23 alle 00.30, si è passati alle domande della platea che hanno dimostrato ancora una volta l’interesse del pubblico, preparato sotto molti aspetti, per questo argomento. Interesse che, anche se sfociato talvolta in polemica, è costruttivo ed è stato la base e l’obiettivo che come Movimento 5 Stelle ci eravamo prefissati.

Sentire l’AD di Gelsia, Alessandro Boneschi, voler puntualizzare alcuni argomenti, sentire cittadini da Meda, Limbiate, Varedo, Paderno, Seveso, Cesano Maderno, Desio porre le loro domande e riflessioni ci da la misura di quanto l’argomento sia vivo e attuale. Continuiamo come ieri sera a parlarne, CONFRONTIAMOCI.

Gruppo Comunicazione M5S Seveso

 1522006_10202364512107636_682275818_n

Confrontiamoci!

 

Il Movimento 5 Stelle di Seveso invita tutti i cittadini a una serata informativa sulla gestione dei rifiuti al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla questione dell’Inceneritore di Desio e la corretta gestione dei rifiuti pubblici.

Coordinate dell’evento: Mercoledì 15 Gennaio 2014, ore 21,00 a Seveso (MB) presso l’Aula Magna della Scuola Media L. da Vinci di Via De Gasperi.

L’ invito al confronto con i cittadini è rivolto principalmente alle Amministrazioni Pubbliche a favore dell’Inceneritore (Seveso, Cesano Maderno, Lentate sul Seveso, Limbiate, Nova Milanese, Solaro e Meda): CONFRONTIAMOCI!

A Seveso e in Brianza si sta decidendo la gestione dei rifiuti dei prossimi decenni: continuare a bruciare i rifiuti è davvero necessario? Rifiuti Zero è un obiettivo raggiungibile? Cosa conviene al cittadino? E’ in gioco il futuro tuo e dei tuoi figli, vogliamo parlarne oggi prima che sia troppo tardi…

Gli interventi previsti in scaletta sono:

GIANMARCO CORBETTA (Consigliere Regionale – Portavoce M5S Lombardia),

ENZO FAVOINO (Coordinatore del Comitato Scientifico Rifiuti Zero Europa)

STEFANO CALDIROLA (Responsabile Gelsia)

Al termine di questi si propone un momento di confronto comune.

Gruppo Comunicazione Seveso 5 Stelle

1512607_220641444786289_1166059637_n