BOCCIATA la nostra mozione “No Slot”

Per darvi un’idea della gravità del tema di cui stiamo parlando dovete innanzitutto sapere che, a Seveso nel 2016, in media ogni singolo cittadino (neonati compresi) ha giocato alle cosiddette “macchinette” la bellezza di 376€ e, attenzione, parliamo di sole slot, perché se sommiamo i vari gratta e vinci, lotto e scommesse sportive, un dato del 2017 ci dice che la cifra lievita fino a 752€ per ogni singolo Sevesino.

Nel Consiglio Comunale di lunedì 27 maggio abbiamo proposto la discussione di una mozione che verteva appunto sul tema delle ludopatie. Lo scopo del Movimento 5 Stelle di Seveso era quello di invitare il Consiglio Comunale alla creazione di un tavolo di lavoro per la redazione di un regolamento utile a prevenire e contrastare le patologie e le problematiche legate al gioco d’azzardo patologico.
Questo regolamento avrebbe dovuto prevedere delle forme premianti (come, ad esempio, incentivi fiscali e/o un contributo una tantum e/o forme di pubblicizzazione) per gli esercizi «No Slot» e per i gestori di circoli privati e di altri luoghi deputati all’intrattenimento che scegliessero di non installare o disinstallare nel proprio esercizio le apparecchiature per il gioco d’azzardo lecito.
Inoltre si suggeriva un censimento delle apparecchiature presenti sul territorio, la limitazione oraria dell’accensione delle stesse, ed una serie di iniziative di sensibilizzazione verso il tema.

Il sabato precedente al Consiglio, l’assessore Pontiggia ha convocato il nostro consigliere Cantore: con la motivazione che l’Amministrazione è già attiva su questo fronte perchè insieme agli altri Comuni dell’ambito territoriale di Vimercate ha da poco iniziato una serie di incontri di studio propedeutici all’attuazione di un regolamento che vada in tal senso, ci è stato detto che avremmo dovuto ritirare la mozione, altrimenti sarebbe stata bocciata in Consiglio. Il verbo “dovere” non è una nostra forzatura, ma esattamente quello utilizzato dall’assessore, che, pur nei suoi modi cortesi e con un sorriso, ha mostrato tutta l’arroganza di questa Amministrazione perlomeno in questa occasione.
Di fronte a questa “proposta”, e fallito nuovamente il nostro tentativo di riportare la discussione su un piano costruttivo e propositivo, non abbiamo avuto ovviamente altra scelta che confermare la nostra volontà di portare la nostra mozione in Consiglio.

Come da copione, la mozione è stata BOCCIATA con voto unanime della maggioranza ed astensione pilatesca delle opposizioni.
Perché pilatesca? Perché, secondo quanto affermato dall’assessore nell’incontro di sabato e con nostro grande stupore, in Capigruppo anche le opposizioni si erano dichiarate contrarie alla nostra mozione. Attenderemo il verbale della Commissione per verificare la corrispondenza di tali affermazioni.

Evidentemente, ci viene da pensare, ai nostri amministratori non interessa che ogni anno, nel solo comune di Seveso, vengano buttati nelle slot la bellezza di 8,84 MILIONI di euro che salgono a 17,65 MILIONI se aggiungiamo tutte le altre lotterie. Meglio aspettare un regolamento sovracomunale che forse verrà stilato, forse verrà approvato e comunque chissà quando.

I Cittadini hanno bisogno di essere tutelati ORA da questo fenomeno in costante crescita, altri comuni più virtuosi già lo fanno, prendiamo esempio da loro e dai loro regolamenti!
Poi, se e quando arriverà quello sovracomunale, ben venga! Saremo i primi a gioirne, ma sino ad allora perchè non stilarne uno nostro che premi chi si vuole allontanare da queste diavolerie elettroniche?

Riteniamo irresponsabile la decisione della maggioranza e ci auguriamo per loro che mai si debbano pentire per una scelta che potrebbe esser la causa della rovina, se non peggio, di qualche nostro concittadino.

Movimento 5 Stelle Seveso